|

Le incredibili foto delle buche di Roma

«Io ho bucato due volte in due giorni. I gommisti gioiscono» così scrive Alessio in un tweet, quasi con rassegnazione. Come molti altri cittadini residenti a Roma, anche lui è una vittima della «emergenza buche» che, dopo le piogge e le alluvioni dei giorni scorsi, sta diventando sempre più preoccupante: le strade della capitale sembrano ricoperte più da groviera che da bitume e quasi non c’è via, complice il maltempo di questi giorni, che non abbia la sua triste pozza fangosa nel bel mezzo della carreggiata. Se non addirittura un laghetto: venerdì scorso, in seguito al nubifragio che ha colpito la capitale inondando Prima Porta e i settori limitrofi, in una via del Quartaccio si è aperta una vera e propria voragine. Un’immagine incommentabile che ha fatto il giro del web.

Twitter/@ElvisMario200
Twitter/@ElvisMario200

ROMA, BUCHE E VORAGINI – Il problema delle buche a Roma, purtroppo, esisteva già da prima delle forti piogge di questi giorni. Da anni i cittadini di ogni Municipio romano lamentano la mancanza di manutenzione delle strade della Capitale, prendendosela con l’amministrazione del Campidoglio che, stando alle dichiarazioni dell’assessore ai Lavori pubblici, Paolo Masini, avrebbe a disposizione due euro per ogni metro quadro delle strade di Roma. E cioè troppo poco, anche solo per poter pensare di metterci una pezza. E così le buche aumentano e i romani si lamentano su Twitter e Facebook, dove sono sorti gruppi di utenti che hanno fatto della «caccia alla buca» una missione personale.

Guarda le foto:

#PIOVONOBUCHE – E poiché la pioggia incessante degli ultimi giorni ha ingigantito le voragini già esistenti aumentando i rischi per automobilisti e pedoni, i cittadini di Roma si sono attrezzati come possibile. Perché se le buche per il momento non possono essere chiuse, si possono almeno segnalare: così l’hashtag #piovonobuche raccoglie tutte le segnalazioni degli utenti, con la via e talvolta anche la foto, in modo da geolocalizzare le voragini in una mappa interattiva che, se non altro, permette agli utenti di «prendere le misure» con il fondo stradale delle varie zone di Roma. Il tutto non senza qualche inevitabile sfogo, o qualche commento ironico aspettando la fine di questa ondata di maltempo:

 

 

 

 

E non mancano nemmeno le prove video:

L’emergenza, a quanto si può vedere, non risparmia nessun Municipio:

 

LEGGI ANCHE: Le vignette più divertenti su Ignazio Marino e il nubifragio a Roma – Foto

 

BUCHE FANGOSE O PATATA BOLLENTE? – Il problema, tuttavia, non sembra di facile soluzione. Dopo aver superato l’emergenza maltempo, la questione principale resta quella dei fondi disponibili per la manutenzione delle strade. In una dichiarazione di qualche giorno fa, Masini aveva passato la patata bollente al Governo: «Per uscire da questa situazione – aveva detto l’assessore – serve l’intervento del Governo. E poi allentare il patto di stabilità, oltre ad aprire nuove frontiere tra pubblico e privato . Abbiamo ereditato anni di scarsa cura al manto stradale, questi sono i risultati».