|

Meow meow, la droga del ragazzo che si è tagliato i genitali

Tra tutti i nomi che hanno le droghe forse “meow meow” può non sembrare tanto spaventoso, ma gli effetti di questa sostanza possono essere devastanti. Il 29 dicembre scorso, un 19 enne britannico che si trovava sotto gli effetti della meow meow, ha accoltellato sua madre per poi tagliarsi il pene con lo stesso coltello. Secondo quanto riportato da The Mirror, la polizia è stata avvisata da una chiamata d’emergenza fatta dalla madre e quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno trovato il figlio appeso alla finestra con il sangue che fuoriusciva dalle sue ferite. A inizio gennaio le condizioni della madre erano stabili e il pene del figlio era stato riattaccato. La notizia è stata riportata da Rolling Stone.

Foto: Dreamstime
Foto: Dreamstime

IL MEFEDRONE – Il nome scientfico dell meow meow è “mefedrone”, una specie di anfetamina che produce effetti simili a quelli di MDMA e cocaina. La mew meow ha iniziato a diffondersi nel 2007, quandole prime dosi hanno iniziato ad essere messe in vendita su internet. La prima volta che la DEA ha riconosciuto il fatto che il mefedrone sia un problema è stato il 2011, circa due anni dopo che ha iniziato a circolare negli Stati Uniti, dove veniva venduto come sali da bagno. Il mefedrone fino ad ora ha prosperato soprattutto in Europa, in particolare ai rave britannici, anche se nel Regno Unito è vietato dal 2010. La rivista Mixmag nel 2009 ha pubblicato un sondaggio tra i lettori dal quale è emerso il fatto che il mefedrone era la quarta droga più popolare, mentre secondo un altro sondaggio pubblicato nel 2010, il 75% dei lettori della rivista aveva provato la droga.

IL SENSAZIONALISMO INTORNO ALLE NUOVE DROGHE – Il mefedrone ha causato un sacco di confusione e sensazionalismo soprattutto quandi si parlava di decessi per droga. Per esempio due ragazzi che erano morti per droga sono stati utilizzati nella campagna contro il meow meow, cosa che ha accellerato la classificazione della sostanza, rendendola di fatto illegale. Si è poi scoperto che i due giovani non erano morti a causa del mefedrone, ma perchè avevano ingerito alcol e metadone. L’ex consulente per le droghe del Regno Unito, professor Nutt, ha detto alla BBC che se la notizia dei ragazzi è vera, gli sforzi del governo per rendere illegale la sostanza non avrebbero una valenza scientifica, ma sembrerebbero piuttosto una decisione basata su un calcolo elettorale a breve termine. Questo non vuol dire assolutamente che il mefedrone sia una droga sicura, ma, come succede per tutte le droghe nuove, vi è un’aura di sensazionalismo che spesso circonda la verità. Detto questo, comprare la droga su internet non è mai una buona idea.