|

Gianluca Zanna: il cantante «anti-scie chimiche»

«Ehi, hai guardato il cielo? Ci stanno rubando le nostre vite! C’è la morte in aria, non sono pazzo, lo giuro», azzarda in una delle sue “canzoni” («Chemtrails») Gianluca Zanna, l’autore che si autodefinisce «cantante anti-scie chimiche». Ma non solo: l’uomo, “scoperto” in rete dal gruppo satirico “Protesi di complotto“, non sembra lasciarsi sfuggire nulla. Basta leggere il suo sito, per conoscere tutte le sue “attività”, come ricorda la pagina satirica: «Produttore, fuciliere, gladiatore, immigrato italiano in Arizona e tantissime altre cose molto interessanti. È uno dei leader complottari pronti a sovvertire noi del NWO della BAT provincia. È un personaggio meraviglioso», hanno ironizzato in rete nel gruppo dedicato alle supercazzole e alle citazioni sulle bufale complottiste di vario genere. Dalle stesse chemtrails, alle teorie più bizzarre sull’11 Settembre, passando per HAARP, Rettiliani e nuovo ordine mondiale.

Gianluca Zanna
Gianluca Zanna – Photocredit: Zanna.us

GIANLUCA ZANNA – Non è soltanto un cantante, Gianluca Zanna. Nel proprio sito si “auto-promuove” ricordando tutte le sue “attività”: scrittore di canzoni, produttore musicale, attivista costituzionale, nuovo americano contro il Nuovo ordine mondiale. Non manca proprio nulla. Di origine italiana, ha spiegato di essersi trasferito negli Stati Uniti per scelta e di essere arrivato in Arizona «per un dono di Dio».

Gianluca Zanna 4
La pagina satirica Protesi di complotto

Sulla pagina di Protesi di Complotto non mancano i commenti ironici: «Qualcuno gli dica che il basso non si suona come un violino», scherza un utente, in merito alla fotografia presente sul suo sito. «Beh, è anche un roman gladiator», ribatte un altro, ricordando una delle tante etichette di Zanna.

Gianluca Zanna 2

 

Altri scherzano sulle sue capacità musicali: «Se Sanremo non fosse controllato dalla lobby dei media, lui avrebbe la vittoria in tasca», si legge. C’è chi spiega di non riuscire a smettere di cantare le sue hit, dove non mancano le citazioni complottistiche, tra scie chimiche, «problemi di respirazione, morte nell’aria». Senza dimenticare «intossicazioni, tribolazioni, sterilizzazioni di massa». Su YouTube si possono trovare alcune delle sue “perle” musicali:


La canzone sulle scie chimiche

«I testi sono così “profondi”», ironizzano altri utenti, che non mancano di riportare alcune citazioni: da «Quando torneranno, verranno per voi» a  «Sei così cieco che non puoi vedere?».

UN «ARTISTA» – Ma nel sito di Gianluca Zanna i suoi sostenitori possono apprezzare anche altre particolari forme d’arte:

Gianluca Zanna 3

 

«Dipingo con le mie armi. Le pistole sono solo strumenti , possono essere utilizzate per il bene o per il male. Considero i miei fucili come lo strumento per difendere la mia persona e la libertà. Inoltre mi piace usare le pistole per dipingere le mie opere d’arte», azzarda. Ma non solo: si ritiene, a suo modo, «un convinto sostenitore del “Bill of Rights” della Costituzione degli Stati Uniti»: «Come americano naturalizzato ho giurato che difenderò il mio Paese contro tutti i nemici, stranieri e nazionali». Nella sezione attivismo, infine, Zanna chiarisce il suo obiettivo: «Sono pronto e disposto a difendere tutti gli americani che amano questo paese e stanno combattendo questa battaglia storica contro la tirannia, l’invasione illegale aliena e il Nuovo Ordine Mondiale», si legge. Qualcuno azzarda: «Secondo me è un genio del marketing». Altri preferiscono ironizzare: «Ah, la famosa fuga dei cervelli».