|

Micro-sonno: la minaccia silenziosa per chi guida

Uno studio inglese fornisce sorprendenti ma preoccupanti statistiche sui rischi al volante. Secondo un sondaggio effettuato su mille automobilisti da Brake, infatti, organizzazione no profit che si occupa di sicurezza stradale, circa la metà degli uomini viene colpito da colpi di sonno durante la guida, a fronte del 22% registrato dalle donne.

 

sonno al volante 2

 

LE DORMITE DI 10 SECONDI – La ricerca, nel dettaglio, fa riferimento a casi di micro-sonno della durata variabile tra i 5 e i 10 secondi durante i quali il cervello si addormenta e molto frequenti in caso di guida monotona. Chi viene colpito dalle fasi di breve stand by, questo è uno dei dati più allarmanti che emergono dallo studio, si sveglia improvvisamente compiendo un forte scatto della testa, mettendo ancor di pià a rischio la sicurezza. «Le palpebre cominciano a cadere – ha spiegato il professor Jim Home, direttore del Centro di ricerca sul sonno presso la Loughborough University -. Ti addormenti per qualche secondo. Poi ti svegli con una scossa». Una delle particolarità del caso, fa sapere l’esperto, è che il cervello non ricorda i brevi sonnellini, ma ricorda solo le dormite durate almeno un minuto.

LE CAUSE E I RIMEDI – Tra le cause degli episodi di micro-sonno gli studiosi indicano, ovviamente, la stanchezza. E avvertono che, nel caso non vengano affrontati, i colpi di sonno possono diventare nel tempo più frequenti e, di conseguenza, più pericolosi per la propria incolumità fisica. Questo tipo di sonnellini si verifica soprattutto di notte, quando di solito dormiamo, ma anche nel pomeriggio, quando l’organismo affronta un calo di energia. Per quanto concerne i rimedi, infine, il dottor Home consiglia una buona dose di caffeina. Può bastare – dice – una bevanda che ne contiene 150 mg e che dovrebbe far sentire i propri effetti dopo circa 20 minuti. Nel caso di stanchezza estrema, dunque – spiega ancora l’esperto -, l’automobilista ha tutto il tempo di parcheggiare in sicurezza, bere un caffè e schiacciare un pisolino di 15 minuti. Probabilemnte ne vale la pena. Lo studio ricorda che sono causati da colpi di sonno circa il 20% degli incidenti stradali.