|

Michaela Biancofiore e le frase choc sulle donne a Piazzapulita

Altro che giornata mondiale contro la violenza sulla donne. Pur di difendere Silvio Berlusconi, vicino alla decadenza per la condanna definitiva in frode fiscale e con l’immagine devastata dopo la pubblicazione delle motivazioni della condanna sul caso Ruby, la deputata bolzanina Michaela Biancofiore non ha trovato di meglio che accusare «la maggior parte delle donne», responsabili a suo dire di «blandire e gettarsi ai piedi degli uomini potenti».

Piazza Pulitia Michaela Biancofiore donne Silvio Berlusconi 3

Le affermazioni dell’«Amazzone» del Cavaliere, ospite a Piazza pulita su La7, hanno scatenato una reazione indignata già durante la puntata («L’ultima trincea»), con l’attrice Veronica Gentili che si è dissociata dalle parole della parlamentare azzurra, definendo il suo intervento come «imbarazzate». Le critiche verso Biancofiore non sono mancate nemmeno in rete: sui social network non pochi utenti riportano la gaffe.


MICHAELA BIANCOFIORE A PIAZZA PULITA E LE «DONNE CHE BLANDISCONO I POTENTI» – A poche ore dal voto decisivo a Palazzo Madama sulla decadenza, Piazza pulita aveva deciso di dedicare la puntata alle ultime mosse del Cavaliere. Tra gli ospiti, oltre al direttore del Fatto Quotidiano.it Peter Gomez e a Gianni Cuperlo, anche Michaela Biancofiore,  la «bionda Caterpillar» – come la definì lo stesso Cav – considerata principale responsabile della sconfitta totale del centrodestra e della “rinata” Forza Italia alle ultime elezioni provinciali a Trento e Bolzano.

Piazza Pulitia Michaela Biancofiore donne Silvio Berlusconi 4

Se nelle motivazioni della condanna a sette anni per concussione e prostituzione minorile Berlusconi si parlava di «collaudato sistema prostitutivo di Arcore, dove, giovani donne, alcune delle quali prostitute professioniste, compivano atti sessuali in plurimi contesti», per la Biancofiore Berlusconi è soltanto vittima di persecuzione giudiziaria. Anzi, dopo averlo già proposto in passato per il Colle, non ha esitato a definirlo come «un grande statista», in grado di «costruire tantissimo per il popolo italiano». Lo stesso che, soltanto poche ore fa, parlava di colpo di stato in caso di avvenuta decadenza, con poco rispetto per le istituzioni, ammonito dallo stesso capo dello Stato Giorgio Napolitano. Per la Biancofiore le motivazioni sembrano soltanto carta straccia: «Ho visto io ragazze di venti anni mettere i biglietti nelle sue tasche? Anche se avesse voluto, non avrebbe pagato delle donne. Non è nella sua cultura», ha spiegato durante la puntata.


Videocredit: Piazza pulita

Quando il direttore del Fatto Peter Gomez ha ricorda la lettera di Veronica Lario, nella quale si denunciavano i suoi eccessi, ha azzardato: «La signora Lario ha soltanto parlato di persone senza pudore: questo è un aspetto drammatico che confermo. Lo ascrivo alla categoria femminile: quando la stragrande maggioranza delle donne vede un uomo ricco e potente si butta a pesce, gli si butta tra le braccia», ha affermato Biancofiore. Dichiarazioni che hanno suscitato non poche reazioni indignate, anche perché arrivata a conclusione dell’anniversario mondiale contro la violenza sulle stesse donne. Se il conduttore Corrado Formigli è rimasto perplesso, chiedendo agli ospiti di commentare le dichiarazioni della conduttrice, altri hanno replicato. Oltre alla già citata Gentili, anche Cuperlo ha spiegato: «Voglio credere che ci sia una maggioranza di donne ancora convinta che la dignità della persona venga prima». Su Twitter i commenti sono più pesanti:

 

 

 

 

 

 

Non pochi avvertono le donne che voteranno Forza Italia a prendere atto delle dichiarazioni:

 

La condanna verso le parole della deputata bolzanina è quasi unanime, con la maggior parte degli utenti, soprattutto tra le ragazze, che spiega di sentirsi offeso dalle sue dichiarazioni.

Piazza Pulitia Michaela Biancofiore donne Silvio Berlusconi