|

Il passato lesbo della moglie del nuovo sindaco di New York

Politicker ci parla della moglie di Bill de Blasio, il nuovo sindaco di New York, Chirlane McCray, protagonista nella campagna elettorale ma decisa a proteggere la propria vita privata in quanto nel 1979 si era dichiarata lesbica salvo sposarsi nel 1991 e non parlare del suo passato.

Chirlane McCray moglie ex lesbica Di Blasio

L’AMMISSIONE DEL 1979 – Prima d’incontrare il sindaco De Blasio, la McCray si era definita lesbica ed aveva già avuto in passato relazioni con altre donne. A confermarlo un saggio scritto da lei nel 1979 intitolato «sono una lesbica», nel quale racconta senza alcun filtro la propria sessualità esprimendo sollievo per la sua scoperta di preferire le donne prima di aver sposato un uomo, spiegando di essere sopravvissuta alle lacrime, all’isolamento ed al pensiero che fosse sbagliato amare un’altra donna, ritenendosi fortunata per aver scoperto la propria sessualità senza traumi.

 

LEGGI ANCHE: Bill De Blasio: il nuovo sindaco di New York

 

L’INCONTRO – 34 anni dopo le cose sono molto cambiate ed oggi la McCray sostiene senza sé e senza ma il matrimonio tradizionale e la procreazione. De Blasio e la McCray si sono incontrati nel 1991, mentre lei lavorava per l’ex sindaco David Dinkins e lui era un assistente. La coppia si è sposata nel 1994 in una cerimonia che ha visto la partecipazione di testimoni gay e di etnie diverse, oltre ad una band folk italiana e percussionisti africani. I due hanno avuto due bambini con la donna che ha scelto di vivere la sua famiglia. Prima di entrare in politica era però una poetessa e scrittrice. Aveva 24 anni ed era anche membro del Combahee River Collective, un gruppo di femministe lesbiche nere attivo dal 1974 al 1980.

A FAVORE DEL MATRIMONIO TRA GAY, MA… – Nella biografia della donna, diffusa sul sito del marito, ha ammesso l’affiliazione al gruppo spiegando però che si trattava di un collettivo femminista nero. Anche se la coppia sostiene i diritti dei gay, non ha mai parlato in pubblico del proprio passato. I due lo scorso giugno, in occasione della legalizzazione delle unioni dello stesso sesso da parte dello stato di New York, avevano aperto alle coppie gay ed a quelle inter-razziali ma la McCray non ha voluto parlare del suo passato. Nel suo saggio la donna ha raccontato gli incontri con altre donne negli anni del college ma solo oggi, inteso come sei novembre, ha preso in mano il suo passato spiegando che negli anni ’70 si era identificata come lesbica ma che nel 1991 aveva incontrato l’amore della sua vita. Senza spiegare il passaggio intermedio. (Photocredit Lapresse)