|

Come lo Stato guadagna dalla tua dipendenza

Lo Stato guadagna dalla dipendenza da alcol, sigarette e giochi. Nonostante precedenti statistiche evidenziassero il contrario, un nuovo studio condotto sull’Austria evidenzia come il gettito fiscale garantito dai vizi è superiore ai costi per la cura e l’assistenza dei malati.

INDIA-HEALTH-TOBACCO

AFFARE DI STATO – L’istituto di ricerche di mercato Kreutzer, Fischer & Partner (KFP) ha condotto uno studio che ha svelato come lo stato guadagni dalle dipendenze delle persone. La ricerca riguarda l’Austria, ma vista la metodologia adottata questi risultati potrebbero valere anche in altri paesi, incluso il nostro. Le entrate fiscali garantite dalla vendita dell’alcol, dalle sigarette così come il gettito fornito dai giochi, dalle lotterie alle macchine per i videopoker fino alle scommesse, supera di circa un miliardo e mezzo di euro il costo per il trattamento relativo alle dipendenza dal fumo, dall’alcol oppure la ludopatia. Come rimarcano Kurier così come Krone Zeitung, altri studi avevano fornito risultati opposti, ma KFP sottolinea come le ricerche svolte fino ad ora si basavano su dati rilevati da statistiche non robuste. Il guadagno del settore pubblico permetterebbe un miglioramento del trattamento delle dipendenze, visto che ci sarebbero le risorse per finanziare cure al momento assenti o insufficienti, hanno rimarcato i responsabili di KFP.

GUADAGNO NETTO – La nuova analisi, che si basa su precedenti studi effettuati negli anni scorsi, palesa come i guadagni derivanti dalla vendita di alcol, sigarette o dalla passione per i giochi procuri un margine di guadagno piuttosto sensibile allo stato austriaco. Per esempio la dipendenza dall’alcol genere costi sociali per circa 130 milioni di euro, tra le quali sono compresi le spese per il trattamento medico, l’aiuto sociali, l’amministrazione della giustizia e la perdita di produttività. I guadagni derivanti dall’Iva sul vino, birra o superalcolici, così come le specifiche tasse sull’alcol garantiscono introiti per 385 milioni di euro. Ancora più netto è il profitto generato dal tabacco. Grazie alle sigarette l’erario austriaco ottiene 1,6 miliardo di euro, mentre il costo sociale è sensibilmente inferiore, visto che KFP calcola spese per 234 milioni di euro. Le lotterie ed i giochi generano entrate pari a 2,2 miliardi di euro, ma hanno costi poco superiori al miliardo di euro.

CURA POSSIBILE – Lo studio condotto da KFP evidenzia come grazie al gettito garantito dalle dipendenze lo stato avrebbe le possibilità di finanziare un migliore trattamento di queste malattie. I poteri pubblici potrebbero migliorare la ricerca, così come una prevenzione efficace e le terapie per guadagnare da queste dipendenze. Secondo uno dei responsabilità della società di analisi di mercato le statistiche ufficiali fornite dal ministero della Sanità non sarebbero solide, ed ha citato come esempi il dato degli alcolisti. Secondo il dicastero della Salute il cinque per cento degli austriaci tra i 15 ed i 90 anni sarebbe dipendente dall’alcol, un dato che però si basa un campione di sole cinquanta persone. Per Gabriele Fischer la ricerca invece ha evidenziato la necessità di cambiare la strategia, perchè la dipendenza è spesso determinata da fattori genetici, una malattia cronica che merita di essere curata in modo adeguata. Chi ne soffre non ha una lobby, ed anche per questo lo stato può sottrarsi al suo compito, ha rimarcato la responsabile di KFP.

(Photocredi: Krone, Getty Images)