Fish Alarm: la Pesci-cure non fa bene alla salute

In Inghilterra da tempo la pedicure con il pesce è di gran moda. Ma a quanto pare non è molto...

In Inghilterra da tempo la pedicure con il pesce è di gran moda. Ma a quanto pare non è molto igienica.

Oltre Manica si è assistito a un vero e proprio boom di utenti di questo servizio cosmetico-ittico. Come funziona? Si mettono i piedi in una vaschetta d’acqua piena di pesciolini (Garra rufa, una specie di carpa sdentata) che puliscono i piedi, mangiucchiando calli e pelle morta, facendo diventare le estremità inferiori lisce e vellutate come quelle di un neonato. Il trattamento costa la bellezza di 50 sterline (quasi 60 euro).

DOCTOR FISH – Questi animali sono stati soprannominati Doctor fish, ma tanto medicamentosi non sono. Ma ora alcuni medici lanciano l’allarme: farsi curare i piedi dai pesci può rivelarsi foriero di malattie e infezioni. Certo, per prima cosa viene da pensare che effettivamente i pesci non usano il collutorio, e fin qui ci siamo. Ma non è questo il punto. Provate invece a pensare alla persona che si è fatta fare la pedicure prima di voi. E se aveva un fungo o qualche malattia della pelle? Anche se l’acqua è stata cambiata, certo non sono stati cambiati i pesci, che potrebbero trasmettervi l’eventuale malattia. Nello scorso semestre sono state molte le segnalazioni di malattie e infezioni correlate a questa pratica, che ha se vogliamo anche un aspetto feticistico.

PRATICA POCO IGIENICA? – Insomma, la Pesci-cure non è molto igienica. Infatti nel Usa questo metodo di cura del piede è proibito per legge, e probabilmente presto lo sarà anche nel Regno Unito. I cultori del Doctor fish sostengono che non c’è un solo caso in cui sia stata provata una diretta relazione tra la Pesci-cure e l’infezione. Sarà, ma il dibattito è aperto, come la bocca dei Garra rufa.