|

Il sito che offre omicidi su commissione a 2.500 euro

È online ormai da mesi un sito russo sul quale è possibile richiedere i servizi di assassini e sicari, non è ancora chiaro quanti e quali reati siano già stata commissionati attraverso il portale: l’unica certezza è che il sito è online e ancora non si sa chi vi sia dietro. La gamma di servizi offerti da zakazat – killera.com è molto vasta e i prezzi sono più che convenienti: per una “conversazione in una zona remota del bosco” basta sborsare 300 euro, e con una tariffa aggiuntiva è possibile includere nel pacchetto mascelle o rotule rotte. un dito spezzato costa 50 euro e per bendare la vittima con uno straccio sporco di feci vi è un supplemento di 30 euro. La notizia è stata riportata da Spiegel Online.

sito russo omicidi sicari commissione 1
http://zakazat-killera.com/

I SERVIZI OFFERTI – Il sito offre una gamma di servizi che vanno dalla semplice aggressione all’omicidio e chi lo gestisce è tutto’ora sconosciuto e non si sa ancora che giro d’affari abbia, nè se davvero sia mai stato commesso qualche crimine collegato all’attività del sito, della cui esistenza i media sono a conoscenza da pochissimo tempo. Per l’omicidio di una persona bastano solo 2.50o euro e si può anche scegliere il modo in cui compiere il delitto: la vittima infatti può essere sepolta viva, immersa nel cemento o bruciata. Il sito è online da febbraio 2013 e le autorità stanno indagando per stabilire chi l’abbia creato. all’inizio della settimana il sito risultava irraggiungibile, poi è ricomparso e in homepage vi è una nota nella quale vi è scritto che il sito sarebbe stato creato solamente per raccogliere statistiche sulla criminalità in Russia. La scoperta del sito ha scombussolato l’opinione pubblica anche perchè dopo la fine dell’Unione Sovietica gli omidici su commissione non sono certamente qualcosa di esotico. Infatti, soprattutto negli anni 90 una grande quantità di uomini d’affari emergenti sono stati ammazzati in strada. raramente è stato scoperto chi ha commesso i crimini e chi li ha commissionati. questo tipo di omicidi hanno spesso gudagnato le prime pagine dei giornali, basti ricordare quando la giornalista Anna Politkovskaya è stata ammazzata nell’ottobre 2006: anche se i responsabili dell’omicidio sono stati assicurati alla giustizia, il crimine ha ancora dei lati oscuri.

IL SITO RIMANE UN MISTERO – Ordinare un omicidio su zakazat – killera.com è tutt’altro che complicato: basta inviare un’email e entro 3 giorni arriverà una risposta in cui vengono descritti i dettagli dell’operazione e viene stabilito il compenso. Il sicario poi a fatti compiuti si premura di inviare delle foto della vittima o delle parti del corpo, come dita e orecchie. Il sito è stato scoperto dopo 8 mesi di presenza online, il portavoce dell’organo di vigilanza dei media Vladimir Pikow ha detto al quotidiano RBS-daily di avere le mani legate perchè il sito non contiene nè inviti al suicidio nè pedopornografia, per cui il sito può essere chiuso solo dal tribunale. Alcuni parlamentari sostengono che il sito potrebbe essere uno scherzo ai danni della polizia, oppure potrebbe essere una trappola per riuscire a fare luce su alcuni casi di omicidio, tuttavia, la polizia ha negato qualsiasi collegamento con il sito web. Il fatto che la polizia neghi qualsiasi collegamento con il sito è più che comprensibile, anche perchè tenere in piedi un sito del genere sarebbe possibile solo grazie a dei buoni contatti con le forze di polizia. infatti, la corruzione delle forze dell’ordine nel paese hanno aiutato ad aumentare il numero di omicidi su commissione: in russia si registrano circa 20 mila omicidi all’anno, ma il tasso di soluzione dei crimini è piuttosto basso.