“Michele Santoro falsario, i gioielli a Nadia Macrì glieli regalò il marito”

Il Giornale intervista l’ex-compagno della escort reggiana, che si dice molto sicuro nel smentire la ragazza. Antonio Di Bella è...

Il Giornale intervista l’ex-compagno della escort reggiana, che si dice molto sicuro nel smentire la ragazza.

Antonio Di Bella è l’ex marito di Nadia Macrì. “Sposati per 5 anni più il fidanzamento, senza contare i figli”. Poi si sono separati: “Continui litigi, non se ne poteva più”, racconta l’ex marito al Giornale. E sono cose della vita, che ci si vuole fare. Ma mentre si sta insieme, soprattutto se le risorse si hanno e tua moglie è una che gradisce i bei regali, qualche soldino per bigiotteria e simili salta fuori.

BUGIARDA! – Per esempio, dice di Bella al Giornale, per quei gioielli che Michele Santoro ha trasmesso nella scorsa puntata di Annozero, parlandone come di un regalo fatto da Silvio Berlusconi a Nadia Macrì. Che invece sarebbero un dono del marito.

«È una bugiarda».
Chi?
«La mia ex moglie. Nadia Macrì.
L’ho vista l’altra sera ad Annozero. Che faccia tosta».
Perché, Antonio Di Bella?
«Perché i gioielli che ha mostrato, glielo ho regalati io. Io, è chiaro?»
Scusi Di Bella, le domande le faccio io. Non erano un benefit del Cavaliere?
«Ma che Cavaliere. Il Cavaliere non c’entra niente. Nadia mente».
Lei si prende le sue responsabilità nel dare un giudizio così tagliente.
«No, io ristabilisco solo la verità. Il bracciale, tanto per cominciare…».
Il bracciale?
«Sarebbe un frutto dell’estasi del Cavaliere. Peccato che gliel’abbia preso io».
Dove?
«Al Blue Moon di Gela, la mia città, più o meno nel 2007-2008″

Antonio di Bella si definisce un uomo di buona memoria, e a più riprese si dice pronto a confermare queste affermazioni, suffragandole con prove.

LE PROVE – Ad esempio, gli scontrini e le testimonianze dei negozianti.

“Quel bracciale Swarovski, me lo ricordo bene, è costato 159 euro. Forse, se ho un colpo di fortuna,a casa ritrovo anche lo scontrino.Comunque,il proprietario se lo ricorda bene quelgiorno. Abbiamo acquistato anche un orologio con i brillantini di Swarovski abbinato al bracciale e un paio di scarpe».
Un paio di scarpe? In gioielleria?
«Sì, sì. Il Blue Moon funziona così. Poi siamo andati in un altro negozio,che si chiama Fruscio, e abbiamo comprato biancheria intima. Compreso un perizoma».
Lei non è un ex marito. È un computer. E pure un tantino malizioso.
«Mi ricordo tutto. Tutto, tutto, nei dettagli. Ricordo anche i complimenti del proprietario del negozio:“ Che bella moglie che ha”. Posso dire che c’è un altro testimone, un’altra persona oltre al titolare del Blue Moon, che può confermare.E posso continuare.

E ancora, il foulard, e i bracciali: di Bella dice di poter confermare e provare ogni cosa. E si dice deluso dalla sua ex moglie.

FALSARIO -Alessandro Sallusti, nell’editoriale di apertura, riassume la situazione.

Si sa, queste sono le ore della grande ipocrisia. Fini che si indigna perla telefonata di Berlusconi in Questura e nasconde sotto lo zerbino le sue alla Rai per fare avere appalti alla suocera. La Melandri, che da ministra di Prodi amava frequentare le feste in Kenia degli amici di Lele Mora e non pagare l’affitto di casa, va in tv e veste i panni indignati della grande moralizzatrice. Avviene tutto, e solo, nei salotti televisivi e sui giornali. Fa ridere vedere grigi opinionisti, intellettuali, donne con la puzza sotto il naso e tromboni attempati scodinzolare felici attorno a un gruppo di ragazzine dai costumi un po’ discinti ed elevarle a faro del Paese. Tutti lì, ad aspettare come vecchi bavosi un osso, cioè la nuova sensazionale rivelazione piccante che potrebbe cambiare il corso della (loro) storia. Tra i più attizzati ovviamente c’è Michele Santoro. Altro che Lele Mora. Più che un giornalista ormai è l’agente di mafiosi e presunte escort. Pende dalle loro labbra, certifica le loro verità. Prendiamo Nadia Macrì, la ragazza che ha raccontato in diretta i regali e le super prestazioni di Berlusconi. La giovane ha mostrato in diretta gioielli e monili ricevuti in dono ad Arcore. Ha mentito. Il suo ex marito racconta oggi a il Giornale che quando li ha visti in tv si è arrabbiato non poco: quei regali glieli aveva fatti lui ed è in grado di provarlo. Santoro quindi spaccia falsi. Quello che dovrebbe fare inorridire è che lo fa sulla tv di Stato.