|

La vera storia della fan degli One Direction che uccide il suo cane per un follow

Una fan dei One Direction ha suscitato scalpore e indignazione tra gli utenti di Twitter dopo che ha afferamto di aver ucciso il suo chihuahua in un impeto di rabbia, perchè la band britannica non avrebbe ascoltato le sue richieste la ragazza non chiedeva altro che i suoi idoli diventassero follower del suo account “illumvato”. Siccome tutti i suoi appelli erano caduti nel vuoto, due settimane fa aveva postato un foto in cui compare un cane sdraiato per terra e una mano stretta intorno al suo collo: l’animale ha un’espressione sofferente. La notizia è stata riportata dal Daily Mail. Il messaggio però è stato ovviamente ignorato dai One Direction, quindi, alcuni giorni dopo la ragazza ha scritto direttamente a uno dei mebri della band, Liam Payne: «Ti amo. Seguimi. Il mio cane è appena morto. Assieme al messaggio ha postato un foto che la ritraeva mentre stava abbracciando il suo cane privo di vita.

bufala cane morto one direction 1

L’ORIGINE DELLA FOTO –  L’immagine del cane morto però è stata usata ampiamentenel mese di giugno  sui siti di lingua spagnola per creare meme,  quindi molto tempo prima della dichiarazione della presunta ragazza, che in un secondo momento ha anche dichiarato che il suo gesto era solo un trolling, molto ben riuscito. Molti utenti sono rimasti sconvolti dal fatto che qualcuno avesse davvero ucciso il suo cane, mentre altri si sono indignati al solo pensiero che una trollata del genere possa essere considerata divertente.

I DIRECTIONERS HANNO ABBOCCATO – Molte altre immagini prese dal profilo “illumvato” mostrano animali “maltrattati”: tra le foto troviamo un gatto e un cane in un frullatore, ma anche un bambino con le mani legate dietro la schiena e una signora con una mano stretta intorno al collo. Ogni immagine è seguita da messaggi di testo nei quali vi è scritto che se la band non seguirà il profilo, l’animale in questione (o il bambino, o la nonna), morirà. Alcuni tweet postati in passato rivelano il fatto che lo stesso scherzo è stato fatto a Lady Gaga e a Barack Obama, che evidentemente non sono caduti nella trappola. I fan della band, chiamati “Directioners”, hanno anche promosso un petisione su “Change.org” che ha raggiunto le 3 mila adesioni, chiedendo che la ragazza venisse messa dietro le sbarre. L’identità del troll non è ancora stata rivelata e non è chiaro se si tratti di un uomo o di una donna. Mya Fhya, che ha lanciato la petizione ha detto: «Voglio giustizia, questa persona deve bruciare tra le fiamme dell’inferno», mentre per adesso gli One Direction non hanno commentato l’accaduto.