|

L’identikit delle vittime preferite dalle zanzare

Anche quest’estate si ripresenta l’annoso problema delle zanzare: infatti per la maggior parte delle specie questo è il periodo degli amori, durante il quale sono particolarmente assetate. Vengono deposte le uova e le femmine hanno bisogno di alcune proteine che possono trovare solo nel sangue di altri animali, perchè non riescono a produrle da sè.

Esistono anche abiti realizzati con una resina acrilica repellente, in grado di neutralizzare le zanzare

ATTIRATE DALL’ANIDRIDE CARBONICA – In tutto questo vi è però un’ingiustizia di base: infatti le zanzare non pungono persone a caso e infatti può capitare che diversi soggetti passino la serata in compagnia nello stesso posto e alcuni siano costretti a grattarsi per tutta la sera, mentre altri non siano stati punti nemmeno per sbaglio. Ma cosa manca a queste persone? Perchè le zanzare non le trovano appetitose e le risparmiano? Gli scienziati si sono sempre interessati alle abitudini degli insetti succhia sangue, anche perchè possono trasmettere pericolose malattie tropicali e hanno scoperto alcune abitudini per quanto riguarda la scelta delle vittime. Infatti solo il 20% delle persone viene prediletto dalle zanzare e le ragioni per cui vengono morse più di chiunque altro sono molte.  Le zanzare sono attratte dai gas e sono in grado di fiutare l’anidride carbonica fino a 50 metri di distanza per rintracciare le loro fonti si sangue, quindi gli scienziati stanno cercando di sviluppare un repellente che confonda i recettori degli insetti per non far trovare loro le fonti di anidride carbonica, ma finora non vi è stato alcun successo in tal senso. La sensibilità delle zanzare alla CO2 tuttavia non spiega perchè alcune persone siano magneti per le zanzare e altre non vengano minimamente considerate dai fastidiosi insetti.

IL GRUPPO SANGUIGNO PREFERITO – Viene quindi spontaneo pensare che il problema risieda nel sangue delle persone. Secondo gli scienziati infatti, le zanzare sarebbero principalmente attratte dalle persone con un gruppo sanguigno o. Dei volontari sono stati lasciati in una stanza con una grande quantità di zanzare. Il risultato è stato sorprendente: infatti le persone con il gruppo sanguigno “0” sono state punte il doppio delle volte rispetto al qeulle appartenenti al gruppo A. Ma come fanno le zanzare a riconoscere il gruppo sanguigno? Le zanzare riscono a capirlo grazie a dei segnali chimici lanciati dalla pelle dell’85% persone. Il restante 15%  viene lasciato in pace.

SUDORE E BATTERI – Le altre sostanze che vengono percepite dalla zanzare sono l’acido lattico, l’acido urico, ammoniaca e altri prodotti metabolici presenti nel sudore. Le persone producono diverse quantità di queste sostanze, a seconda dei geni e del metabolismo e anche le zanzare hanno gusti differenti: vi sono infatti quelle che preferiscono l’odore di ammoniaca e quelle che adorano l’acido lattico. C’è poi da considerare il fatto che le persone non sudano in maniera costante per tutto il giorno: per esempio durante lo sforzo fisico si produce molto più sudore e quindi acido lattico dopo l’attività fisica. Inoltre le zanzare sono sensibili al calore, motivo per cui gli sportivi non dovranno sorprendersi se verranno punti più degli altri. Dopo una doccia fredda il rischio di essere morsi cala notevolmente. Le zanzare vengono inoltre attirate dai batteri. due scienziati hanno raccolto campioni di pelle dai piedi di 48 persone che producevano diversi odori. Questi batteri sono stati riprodotti in laboratorio e sono stati usati per un test: ne è emerso che le zanzare sono state attratte dai campioni che contenevano un maggior numero di batteri. Chi sulla pelle ha uno zoo di microorganismi sarà più incline ad essere punto. Anche chi consuma alcol è più soggetto alle punture di zanzara. L’unica cosa da fare per sconfiggere le zanzare è mettersi l’animo in pace e sperare di non essere mangiati vivi, sperando che questo periodo di punture passi in fretta.