Zika virus: i sintomi

di Valentina Spotti | 29/01/2016

zika virus sintomi

Zika virus sintomi sorvegliati speciali in tutti i paesi dove il virus si sta diffondendo. Nelle ore scorse l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato l’allarme a proposito di una «diffusione esplosiva» del virus Zika, già presente con alcuni focolai in molti paesi dell’America Latina con il Brasile che conta il maggior numero di casi di contagio.

zika virus sintomi
ANSAFoto

ZIKA VIRUS SINTOMI

Il virus Zika si trasmette attraverso la puntura di una zanzara, la stessa – del genere Aedes – che trasmette il virus della febbre dengue e della febbre chikungunya, già responsabile di epidemie virali in diverse aree dell’Asia e dell’Africa. La febbre, ovvero l’innalzamento della temperatura corporea, è uno dei sintomi che accomuna tutte e tre le patologie.

ZIKA VIRUS FEBBRE

Quando si viene contagiati dal virus Zika – attraverso la puntura di una zanzara infetta, ma anche attraverso il contatto con sangue di una persona contagiata o per via sessuale – possono comparire diversi sintomi: il primo è quello della febbre, generalmente non particolarmente alta, seguito da eruzioni cutanee, dolori articolari localizzati soprattutto a mani e piedi, mal di testa e arrossamento degli occhi. Non è detto che, in caso di contagio da Zika, appaiano tutti questi sintomi: la malattia, talvolta, può essere del tutto asintomatica, tanto da non rendersi nemmeno conto di essere stati contagiati da questo virus in particolare.

ZIKA VIRUS CURA

Attualmente non esistono né vaccini né cure: il modo migliore per proteggersi è quello di evitare di essere punti dalle zanzare, attraverso repellenti appositi o coprendo braccia e gambe con gli abiti. In caso di contagio, la malattia dura dai due ai sette giorni, e solitamente non è necessario il ricovero ospedaliero a meno che non sopraggiungano particolari complicazioni. I medici sottolineano l’importanza, in caso di contagio da Zika, di restare a riposo e di mantenere l’idratazione attraverso l’assunzione di liquidi. Sconsigliata l’assunzione di anti-infiammatori non steroidei (FANS) mentre dei blandi analgesici, come il paracetamolo, possono essere utili per alleviare i dolori articolari e abbassare la febbre.

ZIKA VIRUS PERCHÉ È PERICOLOSO

Il virus Zika non uccide e viene considerato dagli esperti una “malattia benigna”. il problema, però, è rappresentato da eventuali malformazioni fetali se a essere contagiata è una donna nei primi mesi di gravidanza: in questo caso possono presentarsi casi di microcefalia, ovvero il mancato sviluppo della testa del feto. Quello tra Zika e microcefalia, comunque, è un legame ancora tutto da accertare anche se le autorità dei paesi contagiati hanno invitato le donne a prestare particolare attenzione.

(Photocredit copertina: ANSAFoto)

TAG: Virus Zika