Salvini a Napoli, sassi e molotov contro polizia e carabinieri: il video degli scontri

di Donato De Sena | 12/03/2017

scontri napoli

Attimi di tensione e di paura ieri pomeriggio a Napoli. Nel quartiere di Fuorigrotta si sono verificati scontri tra forze dell’ordine e un folto gruppo di violenti che hanno preso parte al corteo contro la visita in città del leader della Lega Nord Matteo Salvini. Mentre nella Mostra d’Oltremare si teneva la manifestazione del segretario del Carroccio all’esterno scattava la violenza.

 

guarda il video:

 

Gli scontri si sono verificati a piazzale Tecchio, in una zona che doveva essere capolinea del corteo al quale hanno partecipato migliaia di persone (5mila per gli organizzatori). L’accesso al complesso fieristico era bloccato da agenti di polizia e carabinieri in assetto anti sommossa. All’arrivo del corteo giovani incappucciati o con i caschi in testa hanno cominciato a lanciare qualche petardo e qualche fumogeno contro un cordone di forze dell’ordine all’incrocio tra piazzale Tecchio e via Diocleziano. Un gruppo di violenti ha poi cominciato a lanciare molotov e pietre dal lato di viale Giulio Cesare. Da quel momento vera e propria guerriglia urbana davanti alla stazione ferroviaria Campi Flegrei. Polizia e carabinieri sono stati in un primo momento costretti con i loro mezzi blindati a indietreggiare, poi hanno respinto per diverse centinaia di metri i facinorosi lungo viale Giulio Cesare servendosi di idranti e lacrimogeni. Gli scontri sono durati circa 45 minuti.

Per le violenze tre persone sono state arrestate e tre denunciate in stato di libertà. I reati contestati, a vario titolo, sono radunata sediziosa, danneggiamento, lancio di oggetti contundenti, lesioni e violenza a pubblico ufficiale.

(Immagine e video di: Giornalettismo)