Tasi, quanto si paga per le case in affitto

di Dipocheparole | 10/03/2014

La Stampa di oggi pubblica un’infografica che calcola quanto si paga di Tasi per le case affittate

tasi casa in affitto

Spiega il quotidiano:

La nuova tassa sui servizi indivisibili ha la stessa base imponibile dell’imposta municipale. Quindi, per calcolarla, si parte dalla rendita catastale, la si rivaluta del 5%e simoltiplica il risultato per il coefficiente che varia in base al tipo di immobile (160 per le abitazioni). Su questo valore catastale si applica l’aliquota comunale, con le eventuali detrazioni, sempre su base locale. Resta confermata la possibilità per i sindaci di aumentare nel 2014 dello 0,8 per mille le aliquote Tasi sulla prima casa, sulle seconde e sugli altri immobili o pro quota sulle diverse categorie di beni. Quindi, l’aliquota sulla prima casa potrà salire dal 2,5 al 3,3 per mille. Il prelievo sulle altre abitazioni, come somma di Imu e Tasi, potrà salire dal 10,6 all’11,4 per mille.