Super Bowl 50, Denver Broncos vincono contro Carolina Panthers 24-10

di Redazione | 08/02/2016

Super Bowl 50, Denver Broncos vincono Carolina Panthers 24-10

Super Bowl 50, Denver Broncos vincono contro Carolina Panthers 24-10

Trionfa così il 39enne Peyton Manning, che vince il secondo Super Bowl della sua carriera,  consolidando così il suo stato di quarterback tra i più forti degli ultimi anni. Il Super Bowl 50 si è giocato al Levi’s Stadium di Santa Clara, in California, ed è stato caratterizzato dalla difesa dei Denver Broncos, capaci di annullare il gioco offensivo dei Carolina Panthers basato sul loro quarterback Cam Newton.

LEGGI ANCHE: Gli spot più inquietanti andati in onda durante il Super Bowl 2016

SUPER BOWL 50 DENVER BRONCOS

La difesa è stata la fase di gioco decisiva nel Super Bowl 50. L’evento sportivo più seguito d’America è stato infatti dominato dalla difesa dei Denver Broncos, che sono riusciti a far segnare ai Carolina Panthers solo 10 punti. La vittoria della squadra di Peyton Manning, arrivata per 24-10, è arrivata grazie alla sua capacità di fermare il gioco offensivo dei Carolina Panthers. L’attesissimo Cam Newton, il quarterback dei Panthers, ha subito pressione per ben 19 volte durante il Super Bowl 50, e placcato 7 volte prima di poter far un lancio dietro la linea di scrimmage. Cam Newton non è così riuscito a realizzare nessun lancio decisivo per un touch down, il risultato più brillante della difesa dei Denver Broncos. Il miglior giocatore del Super Bowl 50 è stato Von Miller, il linebacker che è riuscito praticamente ad azzerare Cam Netwon.  Anche la squadra di Peyton Manning non è andata a metà grazie a lanci del suo quarterback.

LEGGI ANCHE

Super Bowl 50, come e dove vederlo in televisione o streaming in Italia

 

SUPER BOWL 60 LADY GAGA

Il primo touchdown è stato realizzato dopo un sack di Cam Newton alla fine del primo quarto, mentre il secondo è stato realizzato in seguito a una corsa di sole 2 yard di CJ Anderson. Brandon McManus ha segnato gli altri punti dei Denver Broncos grazie ai suoi field goal, i calci da fermo. Peyton Menning, a lungo infortunato in questa stagione, ha giocato un Super Bowl in tono minore, venendo intercettato una volta, con soli 13 passaggi riusciti su 23, per sole 141 yard. Ancora più deludente di Manning è stata la prestazione di Cam Newton, apparso molto deluso e capace di parlare solo a monosillabi durante la conferenza stampa. Il quarteback dei Carolina Panthers ha realizzato solo 18 dei 41 passaggi tentati, per 265 yard. Ha subito sette volte un sack, il placcaggio prima del passaggio, ha subito un intercetto e perso due fumble, l’azione di gioco in cui è fatto cadere il pallone. Come di consueto, il Super Bowl è stato contraddistinto dalla presenza di grandi artisti. Lady Gaga, in completo rosso, ha cantato l’inno americano, mentre all’intervallo hanno suonato i Coldplay, Bruno Mars e Beyoncè, che ha letteralmente sventato una caduta sul palco.

SUPER BOWL 50 L’INNO AMERICANO CANTATO DA LADY GAGA

SUPER BOWL 50 LO SHOW DELL’INTERVALLO

Photo credit: EPA/TANNEN MAURY