Striscia la Notizia, il fuorionda di Flavio Insinna che offende i concorrenti di Affari Tuoi

di Redazione | 24/05/2017

flavio insinna

«Abbiamo preso cinque str… Una nana di m…». Sono alcune delle espressioni offensive utilizzate da Flavio Insinna durante uno sfogo con i collaboratori del suo programma Affari Tuoi in onda su Raiuno. La registrazione audio è stata mandata in onda ieri da Striscia La Notizia e riguarda una lamentela del conduttore per una selezione dei partecipanti al gioco dei pacchi, ritenuta inadatta.

Nel fuorionda Insinna è furibondo. Il conduttore dice di non gradire la selezione effettuata. E immagina uno strappo al regolamento per invitare persone diverse in trasmissione: «Con questa rottura di c… La regola… 37 puntate… Ma prendiamo cinque str… fatti bene! Cambiano la Costituzione… hanno truccato le votazioni per fare la Repubblica. Se no votavano la monarchia. Non possiamo mettere nella busta cinque simpatici? Abbiamo preso cinque simpatici iellati. Una nana che parla con le mani davanti alla bocca se no sta muta». La «nana» sarebbe una concorrente della Valle d’Aosta, per il conduttore un po’ impacciata.

 

 

STRISCIA LA NOTIZIA, FLAVIO INSINNA OFFENDE I CONCORRENTI DI AFFARI TUOI

Insinna non usa mezze misure: «Quando li ho visti sei di questi li avrei presi a zampate nel c…», dice. E spiega di voler essere coinvolto nella selezione dei concorrenti: «Cioè, questa roba perché non la fate tra di voi? Cosa avete nel QI più di me? Perché? ‘Er concorrente’, ‘Scegliamo noi’, ‘No, nun te li famo vedè…’. ma che c… scegliete? Ma ci devo giocare io! La merce la lavoro io! Si fa una riunione… tu sei il produttore? Tu sei il c… del capo del c… del cristo’? Si fa una riunione e mi dici ‘Alle tre ci vediamo e si guardano quelli delle puntate’. E io ti dico: ‘Questo è una m…, questo è una m… e questa è una m…’».

Lo sfogo di Insinna fa riferimento ad una puntata speciale del 7 febbraio scorso con ospiti estratti a sorte tra quelli meno fortuntati: «Due tre fighi e sette dementi. Vattela a pija… nel c… attaccati alle bretelle! Per farmici arrivare ce ne vuole perché ti assicuro che io sono per bene, sono buono… per farmi girare i c… ce ne vuole… ci siete riusciti. Una nana…». E ancora: «La si prende, la si porta di là, la si colpisce al basso ventre e giochi! perché è Raiuno, non è Valle d’Aosta News». «Siamo riusciti a prendere degli str… come sempre a tutti gli speciali».

Alla fine Insinna non vuole prendersi da solo responsabilità e ribadisce che «il programma è di tutti». «Ah oh poi il programma è di tutti! A me sti c… Se a voi va bene  – dice – va bene anche a me. Na mattina mi avete talmente rotto er c… che va bene pure a me. Però stasera avete toppato». E, infine sottolinea il concetto: per la puntata di mezz’ora «facciamo i salti mortali» e «per quella di tre ore abbiamo portato i figli di un dio minore».

(Immagine: screenshot da Striscia La Notizia)