The Originals 5×03: I 5 momenti più intensi dell’episodio

La terza puntata dell’ultima stagione di The Originals è incentrata su Elijah e sul suo percorso dopo la perdita di memoria. 

Elijah è stato soggiogato da Marcel per volontà dell’originale (per chi non si ricordasse) e l’episodio di The Originals 5 ci informa di quello che ha fatto nei successivi 7 anni, lontano dalla famiglia Mikaelson. Durante il suo percorso incontra Antoinette, vampira da molti secoli che aiuta Elijah nel controllare la sua sete da vampiro. Ecco i 5 momenti più intensi della terza puntata.
The Originals

I momenti più intensi del terzo episodio di The Originals 5

5. Elijah abbandona giacca e cravatta

Non potevo non metterlo. Chi segue gli originali dalla seconda stagione di The Vampire Diares sa che Elijah ha sempre indossato giacca e cravatta come aiuto a sopravvivere a tutte le barbarie che ha fatto durante la sua lunga vita. L’essere sempre elegante, pulito lo aiuta, come ha detto Klaus nella scorsa stagione di The Originlas.

4. La sete di sangue di Elijah

Il non ricordarsi di essere un vampiro, manda Elijah in confusione. Elijah Mikaelson continua a chiedersi “Cosa mi sta succedendo?“. Dopo la perdita dei ricordi uccide un uomo perché incapace di controllare la sua sete. Ha bisogno di qualcuno che lo aiuti, anche se è un vampiro millenario.

3. Antoinette

The Originals

Antoinette è una vampira da secoli, ma con dei principi. Soggioga le sue vittime affinché non provino dolore e capiamo anche il perché di questo suo gesto: è morta lapidata e non vuole che le sue vittime provino quel dolore che lei ha provato durante la sua morte.

Vai a pagina 2 per il nostro podio della 5×03 di The Originals.

Share this article