Suicide Squad: Jared Leto rivela “Il mio Joker come David Bowie”

di Redazione | 08/08/2016

Tra i protagonisti dell’ultimo film di casa DC Comics, il principale villain della “Suicide Squad” parla di come è nato questo personaggio e dei tagli effettuati ad esso
 
Jared Leto, premio Oscar 2014, è il nuovo Joker cinematografico, grazie a “Suicide Squad”, il film più atteso dell’estate 2016. Ma a chi si è ispirato per questo suo nuovo personaggio? Al “tranquillo” Cesar Romero della serie Tv e del lungometraggio del 1966? Allo straordinario Jack Nicholson o all’indimenticato Heath Ledger?
Sicuramente un po’ anche a loro, ma comunque non sono stati il suo punto di riferimento che invece è stato nientedimeno che… David Bowie!

In una sua intervista alla NME Leto ha rivelato che c’è molto del Duca Bianco in questa sua nuova interpretazione, tanto da essersi confrontato direttamente con lui prima della sua prematura scomparsa avvenuta nello scorso mese di gennaio.

«Il mio Joker non riprende tanto la sua musica, quanto la sua classe, eleganza e atemporalità.
Del resto, lui non è mai stato estraneo nell’indossare abiti vistosi o truccarsi in maniera molto originale, basta ricordare come Ziggy Stardust e Aladdin Sane.
I suoi personaggi avevano un forte ego e carisma, anche se non erano mai dei super-cattivi come lo è invece il Joker della DC Comics»

I Fan dell’Universo DC Comics e non solo possono dunque aspettarsi un nuovo clown malvagio con i fiocchi, così come Jared Leto spera che prima o poi venga girato un film “stand-alone” su di lui, anche perché, secondo un’altra intervista, realizzata per la IGN, in “Suicide Squad” il suo personaggio è stato ridotto all’osso, con almeno 40’ di scene tagliate. Le vedremo in una versione estesa dell’uscita home video come è stato un po’ per Batman V Superman, o, come dice lui, verranno fuori solo quando sarà passato a miglior vita?