SKAM Italia: News e curiosità rivelate al Napoli Comicon | FOTO

Il cast artistico e tecnico di “SKAM Italia” ha incontrato i fan della serie al Napoli Comicon. Tra curiosità e riferimenti al futuro (ci sarà una seconda stagione?), ecco il resoconto dell’evento.

Gli amanti dei teen drama hanno una nuova serie a cui appassionarsi, un prodotto che per una volta non arriva nè dall’America, nè dall’Inghilterra. “SKAM Italia” – prima produzione originale TIMvision, coprodotta da Cross Production – è il remake nostrano della serie norvegese omonima, che ha collezionato un numero impressionante di appassionati non solo in patria, ma in tutto il mondo. L’Italia non è infatti l’unico paese ad aver prodotto una propria versione di “SKAM”: in Francia sta attualmente andando in onda la seconda stagione di “SKAM France”, in Germania la prima di “DRUCK”, negli USA la prima di “SKAM Austin” e presto arriveranno la versione spagnola e olandese.
Le serie del franchise “SKAM” hanno un formato particolare: gli episodi sono composti da clip, che si riferiscono a un particolare momento della giornata (vengono indicate data ed ora all’inizio di ognuna); le clip vengono rese disponibili senza preavviso sul web per un tempo limitato, insieme alle interazioni social tra i personaggi; l’episodio viene infine rilasciato nella sua interezza, una volta a settimana. Un modo tutto nuovo di vivere una serie televisiva, specialmente in Italia, dove siamo abituati a un tipo di narrazione abbastanza classico. Gli spettatori vengono resi partecipi della vita dei loro beniamini a 360 gradi, e questo permette un attaccamento ancora più profondo alle vicende di questi.
Skam, Skam Italia

SKAM Italia: Com’è nato il remake italiano e la reazione dei fan

In occasione del Napoli Comicon, i fan hanno avuto la fortuna di incontrare gli attori del cast e il regista di “SKAM Italia”, e noi di Talky! Series eravamo lì per voi. Erano presenti in sala Ludovica Martino (Eva Brighi), Benedetta Gargari (Eleonora Sava), Beatrice Bruschi (Sana), Martina Lelio (Federica), Greta Ragusa (Silvia), Ludovico Tersigni (Giovanni Garau), Federico Cesari (Martino Rametta), Ludovico Bessegato (il regista) e Annamaria Morelli, rappresentante di TIMvision.
Morelli ha parlato delle origini del progetto, nato dal desiderio di TIMvision di produrre una serie che si rivolgesse in primo luogo ai giovani:

Ci è sembrato fosse interessante avere una serie pensata per persone più giovani senza un occhio adulto a contenerla e a perimetrarla. Ha avuto un grande successo in tutta Europa e per noi è stato anche complesso riuscire ad avere la possibilità di fare il remake.

Morelli aggiunge che non era scontato che la serie venisse così bene, quindi per loro è davvero motivo d’orgoglio. “SKAM Italia” sta infatti ricevendo molte recensioni positive, e le reazioni dei fan sono entusiaste; anche gli stranieri che hanno avuto modo di visionare la serie sostengono che si tratti del miglior remake realizzato finora. Un vero successo. Considerato il forte rifiuto dimostrato dai fan italiani dell’originale norvegese quando la versione nostrana è stata annunciata, si tratta davvero di un bel risultato. Ludovico Bessegato, il regista, si dichiara davvero felice di questa inversione di tendenza:

Veder lentamente il vostro scetticismo passare da “Non dovete farlo, sarà sicuramente una schifezza!” al momento in cui iniziate a capire che effettivamente vi piace per me è una grande gioia. Io penso che tutti i remake abbiano qualcosa di molto bello e trovo sia inutile dire “È più bello questo, è più bello quello”, per me abbiamo tutti raccontato delle cose diverse dei nostri Paesi e tutti e quattro sono interessanti a loro modo. 

SKAM, SKAM Italia
Skam Italia

Bessegato aggiunge che tutti loro sono prima di tutto fan dell’originale norvegese. Dice di essere andato ad Oslo nel gennaio del 2017 e di essersi immerso nella cultura del luogo e in quella dei giovani. Un progetto nato da un grande rispetto e una grande passione.

Andate a pagina 2 per scoprire cosa dicono regista e cast sul personaggio di Sana e molto altro!

Share this article