Shameless: 10 motivi per amare questa serie tv

Shameless ci accompagna ormai da diversi anni su Showtime, ecco 10 motivi per cui la amiamo moltissimo e per cui dovreste iniziarla se ancora non l’avete fatto!

Sono ormai sette anni che “Shameless” allieta i nostri lunedì, aiutandoci ad iniziare al meglio la settimana. Ma qual è il segreto di questa serie tv che è irrimediabilmente entrata nel cuore di tutti? Scoprili insieme a noi!
 

1) La sigla

Il primo punto non poteva esser altro che questo. Ogni puntata di “Shameless” inizia con una sigla degna di nota che fa venir a tutti voglia di alzarsi e cantarla con una mano sul cuore. Per chi non ricordasse le note della sigla e avesse voglia di rifarsi le orecchie, basta ascoltare  “The Luck You Got” – The High Strung.

 

2) Emmy Rossum

In “Shameless” si può apprezzare il talento di una delle attrici più in gamba in circolazione, non solo professionalmente ma anche umanamente. Emmy Rossum si distacca notevolmente da quello che è il personaggio di Fiona Gallagher, la figlia maggiore della famiglia, eppure lo interpreta con una tale disinvoltura da lasciarci a bocca aperta.

 
Shameless

3) Ciò che rappresenta

“Shameless” rappresenta la realtà che tutti noi viviamo; una realtà, forse, un po’ estremizzata, ma pur sempre una realtà. Non ci sono supereroi con il mantello, non ci sono figure mitologiche né creature paranormali: i protagonisti di questa serie tv sono persone come me, come voi, come tutti noi: persone normali costrette ad affrontare le difficoltà che la vita pone loro davanti. E’ per questo che amiamo “Shameless”, perché è come noi, perché in “Shameless” ci rispecchiamo.
 

4) I Gallavich

Vale a dire Ian Gallagher e Mickey Milkovich. “Shameless” ci ha regalato una delle ship che più ha fatto sognare gli amanti di serie tv. Per chi, come me, è cresciuto con questa serie tv, può capire cosa ha significato veder crescere il loro rapporto, a partire dalla scoperta dell’omosessualità di Mickey fino all’accettazione più completa di essa. Ma le cose fra i Gallavich non sono sempre state rose e fiori, anzi, prima di arrivare ad una situazione di stabilità, la coppia ne ha passate di tutti i colori!
Risultati immagini per gallavich
 

5) “Shameless” ci fa credere che tutto sia possibile

Ebbene sì, perché nonostante fin dalla prima stagione le condizioni economiche e sociali della famiglia Gallagher siano difficili, col passare degli anni vediamo i protagonisti che, con non poca fatica e dolore, riescono a realizzarsi. Fiona, al termine dell’ottava stagione, è proprietaria non solo di una tavola calda ma anche di un edificio nel South Side di Chicago; Ian ha studiato per diventare un vigile del fuoco; Lip è riuscito ad entrare in un College (il primo della sua famiglia!) e, sebbene abbia mandato tutto all’aria, sta provando a rimettere in sesto la sua vita. “Shameless”, quindi, insegna che non importa da dove si proviene e quanti pochi mezzi si abbiano a disposizione, con forza d’animo, fatica e tanto lavoro si può raggiungere qualsiasi traguardo!

Vai a pagina 2 per leggere altri 5 motivi per amare Shameless!

Share this article