Ryan Murphy lascia la Fox per Netfilx con un accordo da 300 milioni di dollari

Anche Ryan Murphy ha deciso di lavorare sulla piattaforma Netflix con un accordo da 300 milioni di dollari della durata di cinque anni

Dopo che questa estate, avevamo annunciato l’addio di Shonda Rhimes alla ABC ecco che un altro pilastro della TV seriale Ryan Murphy, ha deciso di lasciare il broadcast per internet  ovvero la 21st Century Fox per Netflix. La notizia arriva direttamente da TV Line che conferma il cambiamento per un accordo di cinque anni, che inizierà il primo luglio per la produzione di Film e nuove serie TV.
 
Ryan Murphy
“Ratched” sarà la prima serie Netflix firmata da Murphy

Netflix, Ryan Murphy e un accordo da 300 milioni di dollari

La notizia arriva due mesi dopo l’annuncio che la Walt Disney Company ha acquistato la maggioranza della 21st Century Fox, cosa che Ryan Murphy non aveva digerito molto bene, rendendolo parecchio nervoso. Infatti durante il Television Critics Association press Tour quando gli avevano domandato le impressioni di questa acquisizione aveva risposto:

“Dovrei mettere Topolino in American Horror Story?”

In una dichiarazione Ryan Murphy ha detto:

“Questo momento storico mi fa un certo effetto, sono un omosessuale che viene dall’Indiana, mi sono trasferito ad Hollywood nel 1989 con 55$ in tasca, e vedere adesso che i miei sogni si sono realizzati in una maniera molto più grande di come mi sarei mai aspettato è emozionante e mi lascia sopraffatto”.
 

Netflix
Ma cosa succederà a tutti gli altri show già esistenti di Ryan Murphy?
Continua a leggere a pagina due per scoprire il futuro di American Horror Story e American Crime Story

Share this article