Netflix potrebbe comprare delle sale per facilitare le nomination agli Oscar

Netflix potrebbe avere trovato una soluzione in modo tale da avere nomination più facilmente a cerimonie di premiazione come gli Oscar. Ecco quello che sappiamo!

Il mercato di Netflix è in continua crescita in questi anni. C’è una spinta sempre più potente sui contenuti originali della piattaforma, che sta cercando di penetrare sempre di più il mondo di Hollywood. Ma ci sono degli ostacoli, come ad esempio la posizione dell’Academy, che per le nomination agli Oscar accetta soltanto pellicole che siano state proiettate almeno in un cinema di Los Angeles o New York per una settimana. Per questo problema l’azienda potrebbe avere trovato una soluzione.

Netflix potrebbe acquistare delle catene di cinema

The LA Times ha riporta, infatti, che Netflix sta veramente prendendo in considerazione l’idea di acquistare catene di sale cinematografiche. In questo modo ottenere nomination agli Oscar per le relative produzioni sarebbe molto più semplice. Secondo quanto riportato, l’azienda aveva già valutato l’acquisto dei Landmark Theatres, ma ha poi accantonato il piano per via di un prezzo troppo alto. Per altre catene di portata e location analoghe è tuttavia ancora possibile.

Netflix comprerà delle sale per aggirare il rischio esclusione agli Oscar?
Mudbound, distribuito da Netflix, ottenne 4 nomination agli Oscar 2018: miglior attrice non protagonista, miglior canzone, miglior sceneggiatura non originale e miglior fotografia.

Non sono solo gli Academy Awards a creare problemi: le sue produzioni sono stati infatti escluse anche dal prossimo festival di reazione da parte della piattaforma non proprio accondiscendente. Certo è che in questo periodo più che mai il cinema si trova a un bivio e si dovrà vedere se sarà la vecchia scuola ad evolversi ed accettare i nuovi mezzi, o questi ultimi ad adattarsi nei canoni del cinema tradizionale.

Share this article