Messiah: Nuova serie Netflix con Michelle Monaghan

Michelle Monaghan, conosciuta al grande pubblico per i suoi ruoli in True Detective e The Path, sarà la protagonista della nuova serie Netflix, Messiah. 

Michelle Monaghan passerà da un servizio di streaming all’altro, dopo aver visto infatti la cancellazione della serie The Path che l’ha vista protagonista insieme a Aaron Paul, l’attrice ha ottenuto il ruolo femminile principale nella nuova serie tv di Netflix, Messiah, come riporta il The Hollywood Reporter.

 
Già il titolo dovrebbe suggerire l’argomento, ad ogni modo Messiah sarà ambientata nel 21esimo secolo e sarà un thriller politico che racconterà la reazione del mondo ad un uomo del Medio Oriente che sta creando un’ondata di seguaci e che dice di essere mandato direttamente da Dio. È davvero quello che dice di essere oppure è un pericoloso ciarlatano impegnato nello smantellare l’ordine geopolitico del mondo, causando disordini civili mentre ammalia i media del mondo e i suoi spettatori?
La risposta a questa domanda si snoda per ben 10 episodi ed è raccontata attraverso il punto di vista di diversi personaggi (inclusi un agente dei servizi segreti americani, un rifugiato palestinese, un ufficiale israeliano, un predicatore latino americano e sua figlia). Messiah quindi non è altro che una serie che ci sfida ad esaminare quello in cui crediamo e chi siamo.
Michelle Monaghan, già nota al pubblico seriale per True Detective (leggi le ultime sulla terza stagione),  sarà una series regular nel ruolo di Eva Geller, un’agente dei servizi segreti americani specializzata che impiega il suo intelletto e la sua esperienza contro Al-Masih (Mehdi Dehbi), un figura politico-religiosa incendiaria che emerge dalla Siria e la cui influenza sta crescendo, tenace e determinata a dimostrare di avere ragione, Eva va fino ai confini della Terra per perseguire questa sfuggente figura mentre combatte anche la verità sulle sue stesse convinzioni morali.
Messiah è stata creata da Michael Petroni, che aveva già co-creato Miracles della ABC, show che aveva avuto vita breve e che vedeva protagonista Skeet Ulrich e che era descritto come “una versione spirituale di X-Files“. Petroni, che ha portato la serie tv a Netflix insieme a Mark Burnett, sarà il produttore esecutivo insieme allo stesso Burnett, Roma Downey, Andrew Deane della Industry Entertainment e James McTeigue (Sense8, V for Vendetta), con quest’ultimo che sarà anche il regista. John Ortiz sarà un altro dei protagonisti.
 
 

 
Share this article