Johnny Depp e lo scherzo sull’assassinare il Presidente Trump

di Redazione | 23/06/2017

L’attore Johnny Depp, durante un’ospitata, ha scherzato sulla possibilità di assassinare il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.
 
L’attore Di Pirati dei Caraibi potrebbe trovarsi in guai seri a causa della sua battuta su Trump. Johnny Depp, ospite al  Glastonbury Festival of Contemporary Performing Arts 2017 in Inghilterra, stava tenendo un discorso di introduzione alla proiezione del suo film del 2004 The Libertine. Mentre era sul palco, l’attore ha attaccato il Presidente americano Donald Trump esagerando con i toni, anche se scherzosi. Ecco cosa ha detto:

“Possiamo portare Trump qui? Credo abbia bisogno di aiuto.”

E ha aggiunto trai fischi della folla:

“Tutto questo finirà sulla stampa e sarà orribile. Ma mi piace che facciate parte di tutto questo. Quando è stata l’ultima volta che un attore ha assassinato un presidente?”

johnny depp
Johnny Depp

L’attore 54enne si riferisce a John Wilkes Booth, attore dello Stato della Virginia che nel 1865 uccise Abramo Lincoln con un colpo di pistola. Non contento della dichiarazione appena data, Johnny Depp ha continuato:

“Voglio chiarire una cosa. Io non sono un attore. Dico bugie per vivere.”

Che Hollywood non sia contenta dell’amministrazione Trump lo si era capito fin dal giorno dell’elezione del nuovo Presidente: Negli U.S.A. ha fatto molto discutere la foto dell’attrice comica Kathy Griffin, dove teneva in mano una testa mozzata molto somigliante a Donald Trump. L’attrice si è subito scusata dopo il polverone che si è scatenato dopo la pubblicazione. Invece, da Depp ancora nessuna dichiarazione di scuse, nemmeno dal suo entourage, ma ecco il video del discorso di ieri sera: