Grey’s Anatomy 14×16 – Recensione: Tornare indietro nel tempo

Il sedicesimo episodio della 14esima stagione di Grey’s Anatomy scorre veloce e prepara il terreno per il prossimo. Sarah Drew ci mostra il dolore di April mentre Owen prende il volo.

Un episodio diverso rispetto a quelli visti fino a questo momento nella 14esima stagione di Grey’s Anatomy. La storia tra Maggie e Jackson non è qualcosa che amo vedere, e averla sotto gli occhi per gran parte del tempo (in un modo o nell’altro), non è stato piacevole. Meredith si è arresa, almeno fino a quando Jo non è tornata da lei con il coltello tra i denti. La risata di un bambino mi emoziona grazie anche ad Ariziona e al pensiero di quel momento in cui dovremo dirle addio.
La verità è che per quanto ci provi non riesco a dimenticare questo piccolo dettaglio: dentro il nuovo, fuori il vecchio. April e Arizona non saranno più medici al Grey Sloan. Sarah Drew e Jessica Capshaw lasceranno Grey’s Anatomy. Si, è decisamente difficile da digerire. Se poi consideriamo che adesso abbiamo Maggie al posto di April… Abbiamo anche la ciliegina sulla torta.
Ed eccoli, Maggie e Jackson scoperti da mamma e papà. Un papà che da la sua benedizione mentre per la prima volta in quattordici anni penso che Richard Webber poteva anche tacere. Questa coppia non funziona. Più vado avanti, più non riesco a capire con quale criterio siano stati messi l’uno accanto all’altro. Quanto meno George e Izzie poi hanno capito. Qui sembra sbocciato l’amore del secolo che veramente manco Candy Candy.
Grey's Anatomy
Grey’s Anatomy

E mentre mamma Avery accetta la situazione (questa ne è un’altra), mentre Richard benedice i due figlioli e Jackson e Maggie si danno alla pazza gioia… April continua a spezzarsi. Un momento intenso quello vissuto grazie ad una fantastica Sarah Drew. La Dr. April Kepner è ferita, arrabbiata, non ha più forze, non crede più in niente. Non crede più in Dio. Qualcosa si è rotto e tutti sembrano essere troppo impegnati per rendersene conto. Ho imparato ad amare questo personaggio e spero che per lei ci sia un lieto fine. Ho bisogno di crederci dopo quel bacio rifiutato, dopo averla vista sola ancora una volta.
Jackson lo sa, sa che c’è qualcosa che non va in April, o almeno dovrebbe. Perché dopo averle parlato, dopo quelle frasi che sembravano tutte giuste, Jackson la lascia andare ancora una volta. Avrei voluto vederlo accanto a lei al termine di questo episodio di Grey’s Anatomy. Ci ho sperato fino alla fine. Per un attimo ho dimenticato Shonda Rhimes, e questi quattordici anni di Grey’s Anatomy. Ma Jackson non è arrivato. E io continuo a chiedermi che senso ha questo addio, che senso hanno Jackson e Maggie.
Grey's Anatomy 14
Grey’s Anatomy 14

Poi ci sono loro, Amelia e Owen. Ogni volta che penso che questi due possano risolvere i loro problemi e ricominciare, torno alla realtà. Due ex che fanno sesso senza complicazioni. La mia mante aveva immaginato quel momento vecchio come il mondo: lui e lei si rendono conto di amarsi ancora e decidono di darsi una seconda occasione. Ma in questo modo Shonda avrebbe infranto il suo record . Tutte coppie distrutte in Grey’s Anatomy. Vogliamo fermarci proprio adesso?
Così, partiamo. Parliamo del tumore, del matrimonio, del tradimento e andiamo da Teddy per dirle che lei è il suo tumore, che l’ha sempre amata e che vuole lei? Perdonatemi, ma anche questo grande amore da dove salta fuori? Certo, c’è sempre stato un forte sentimento. Ma da qui a dire che Teddy è il motivo per cui Owen non è riuscito ad andare avanti, ne scorre di acqua sotto i ponti. Anche qui… mistero della fede.

Share this article