Jason Blum parla di The Invisible Man e Halloween

di Redazione | 15/02/2019

Horror

Jason Blum, il produttore e profeta del nuovo horror americano mainstream, durante il tour promozionale per Ancora auguri per la tua morte, che arriverà nelle nostre sale il 28 febbraio, ha parlato dei prossimi progetti di Blumhouse. In particolare, si è soffermato su The Invisible Man e Halloween.



The Invisible Man, dopo affidato proprio a Blumhouse come produzione e a Leigh Whannel per la sceneggiatura e la regia. Un progetto che rende Blum a dir poco euforico.


“Semplicemente Leigh e io avevamo una buona idea, e l’abbiamo sottoposta allo studio, a cui è piaciuta. Ed è un’idea che rientra totalmente nella filosofia di Blumhouse, molto incentrata sul personaggio e la storia, non ha bisogno di tanti effetti digitali e scene spettacolari. Mi piace molto, iniziaremo a girare nei prossimi mesi del 2019.”


E questa è la prima grande notizia, dato che sembrava che il progetto Dark Universe avrebbe subito un forte rallentamento, e che ci sarebbe voluto un po’ per “vedere” L’uomo invisibile. Invece l’attesa per vedere una nuova versione del classico del 1933, all’epoca interpretato da Claude Rains, sarà meno del previsto. Quel che è certo è che non sarà Johnny Depp a svestire i panni del dottor Jack Griffin, ma vista l’imminenza delle riprese, molti attori cercheranno di coordinare le loro agende con quelle del film di Whannell.


“Voglio altri dieci Halloween!”


Ma l’entusiasmo di Jason Blum non si ferma a The Invisible Man. Dopo avere liberato nuovamente Michael Myers, perché non dargli l’occasione di perpetrare nuovamente le sue stragi cinematografiche. Interrogato in merito, Blum è stato chiarissimo.


“Non stiamo girando o preparando un nuovo film, perché non abbiamo ancora i diritti per i sequel. Se ci fosse la possibilità, vorrei avere altri dieci film del franchise Halloween. Ma per il momento cominceremo col farne un’altro.”


E per non farsi trovare impreparati, è già stato assunto Scott Teams per iniziare a buttare giù una prima stesura di Halloween II. Con 253 milioni di dollari incassati a fronte di un budget produttivo di 10, quale pazzo non concederebbe i diritti per almeno un altro film?