Spalletti: «I giocatori della Roma mi prendevano in giro»

di Redazione | 16/12/2014

Chiamato a deporre al tribunale di Piazzale Clodio nel corso del processo per diffamazione in cui è parte lesa, Luciano Spalletti, ex allenatore di Udinese e Roma, ha svelato un retroscena, un episodio accaduto nel 2009, quando sedeva sulla panchina giallorossa. Il mister nella Capitale fu oggetto oggetto di critiche e insulti da parte del giornalista seduto sul banco degli imputati. «Ti pettiniamo noi, umanamente vali zero, sei un disadattato», sono le offese subite per le quali si è aperto il fascicolo. Ebbene, ora Spalletti ha rivelato al giudice Tiziana Gualtieri e al pm Maria Assunta Cassavia che alla fine anche i suoi giocatori iniziarono a prenderlo in giro. A raccontarlo è Repubblica nell’edizione odierna.

 

©Jonathan Moscrop - LaPresse
©Jonathan Moscrop – LaPresse

 

LEGGI ANCHE Sorteggi Champions League e Europa League

 

IN TRIBUNALE – Nessun giocatore in particolare, ma «tutta la squadra», avrebbero insultato Spalletti. Il quotidiano romano scrive inoltre che gli attacchi del cronista avevano scavalcato i cancelli di Trigoria ed erano giunte alle orecchie del gruppo giallorosso:

Una spiegazione, quella fornita da Spalletti al magistrato, per far capire, dal suo punto di vista, quelle che furono le dirette conseguenze delle invettive che gli erano state lanciate via radio dal cronista. Non troppo permaloso però Luciano Spalletti. Tanto che a processo ha spiegato di essere pronto a ritirare la denuncia qualora il giornalista presentasse le “scuse pubbliche”

Furono quattro gli anni passati nella Capitale da Luciano Spalletti. Il mistero conquistò tre trofei e sfiorò due scudetti , dando alla squadra un gioco a tratti spettacolare. L’allenatore è ora in cerca di una panchina dopo l’esonero nel marzo scorso da tecnico dello Zenit di San Pietroburgo.
(Foto di copertina: AP / LaPresse)