Marco Bocci è Solo, nella serie tv su Canale 5

di Alessandro De Simone | 09/11/2016

Solo Marco Bocci Serie Tv

SOLO SERIE TV

Non si vive di solo Checco Zalone, anche se indubbiamente non si vivrebbe male. Ma il DNA della TaoDue è soprattutto televisivo, serie d’azione, spettacolari, ben scritte e che guardano sempre con attenzione alla cronaca e all’attualità. Come l’ultima nata in casa Valsecchi & co, Solo, dal 9 novembre alle 21:05 su Canale 5 per quattro settimane. Episodi da circa 100′ l’uno che raccontano la storia di Marco, detto Solo, un agente sotto copertura che si infiltra in una potente famiglia della ‘Ndrangheta dopo avere salvato il boss Bruno Corona da una brutta situazione durante uno scambio di armi finito male. Solo cercherà di guadagnarsi la sua fiducia per poter demolire la cosca dall’interno, ma per riuscirci dovrà rinunciare alla sua vita, a partire dalla donna che ama.

SOLO TRAMA

Come sempre la TaoDue cerca la via di un forte realismo legato a una costruzione drammaturgica di grande impatto emotivo. Il loro marchio di fabbrica, da sempre, sin dai tempi di Distretto di Polizia, e formula vincente non si cambia, semmai si migliora nel tempo. In cabina di regia troviamo Michele Alhaique, già apprezzatissimo l’anno scorso con il suo bell’esordio noir Senza nessuna pietà, con Pier Francesco Favino.

SOLO CAST

Qui dirige un cast di assoluto valore, composto, oltre al protagonista Bocci, da Renato Carpentieri, che interpreta uno dei capi più potenti dell’organizzazione, Don Antonio; Beppe Mazzotta, nei panni di Bruno Corona; Diane Flerì è la fidnazata di Solo, Barbara; Carlotta Antonelli è Agata, la figlia di Antonio Corona, con cui Solo intreccerà una relazione per poter ottenere la fiducia del padre.

“Solo è un poliziesco con una struttura solo apparentemente classica” ha dichiarato Alhaique “ma quello che davvero ci interessava era indagare nelle dinamiche umane di un uomo pronto a mettere in gioco tutto per perseguire il suo obiettivo e che fa del lavoro l’unica missione della sua vita”.

Per scoprire come, basta sintonizzarsi da stasera su Canale 5, alle 21:05, per quattro mercoledì.