Scusa Grillo ma il simbolo che lo hai cambiato a fare?

di Stefania Carboni | 17/11/2015

beppe grillo simbolo m5s

Quando c’è una comunicazione importante nel MoVimento Beppe Grillo si rivolge ai suoi con il cosiddetto “Comunicato“. Stavolta è il turno del numero 56, in cui il leader chiede agli attivisti iscritti al portale di votare per cambiare il simbolo del Movimento 5 stelle. Niente più “Beppegrillo.it” ma bensì “www.movimento5stelle.it” o in alternativa un grande spazio bianco sotto le stelline.

Il MoVimento 5 Stelle è diventato adulto – ha spiegato il leader sul blog – e si appresta a governare l’Italia, credo che sia corretto non associarlo più a un nome, ma a tutte le persone che ne fanno parte. Per questo voglio cambiare il simbolo eliminando il mio nome“.

beppe grillo simbolo m5s

Cosa cambia però con il nuovo logo? Purtroppo nulla. O quasi. Il simbolo M5S finora è sempre stato legato a Beppe Grillo. Lui ha depositato il marchio base, lui è detentore del suo uso. Perché? Perché è presidente dell’associazione Movimento 5 stelle. Lo dice l’atto costitutivo del Movimento stesso.

Spettano quindi al signor Giuseppe Grillo titolarità, gestione e tutela del contrassegno, così come sua è la titolarità, gestione della pagina del blog.

Nell’atto notarile (l’unico che ha valenza giuridica rispetto al famigerato Non statuto) si parla proprio del contrassegno accompagnato dalla scritta Beppegrillo.it. Quelle carte sono servite a dare una parvenza giuridica al Movimento dentro le istituzioni. Non solo: nero su bianco Grillo poteva diffidare (e ha diffidato molti) sull’uso improprio di quel simbolo.

LEGGI ANCHE: Perché Beppe Grillo è il padrone del MoVimento 5 Stelle

Cambiare logo quindi quando il contrassegno è depositato a nome del leader M5S non vuol dire granché. Grillo potrà continuare a diffidare in merito al marchio registrato il 20 marzo 2012. Resta un mistero però su come il nuovo logo si leghi all’effettivo atto costitutivo che invece parla ancora di “Beppegrillo.it”: sarà necessaria una modifica allo statuto? Servirà una assemblea di tutti i soci M5S per farlo? Si tratta pur sempre di carte importanti, quelle che indicano Grillo come presidente dell’associazione MoVimento 5 stelle. L’atto è stato firmato il 18 dicembre 2012 con il commercialista Enrico Maria Nadasi come segretario dell’associazione e con il nipote di Grillo, Enrico.

Il simbolo sarà legato solo ed esclusivamente al Movimento? No, Grillo fungerà comunque da garante.  Non solo. Il sito internet indicato come opzione (ovvero movimento5stelle.it) è legato all’associazione Movimento 5 stelle. Figura lei come “admin” del sito indicato tra le opzioni possibili. Con tanto di indirizzo fisico: lo stesso dello studio legale del nipote di Beppe Grillo, avvocato e anche socio firmatario di quel primo atto M5S.

Alla fine qualcuno “off-line” deve esserci per forza.

—EDIT—

Ha vinto la consultazione il logo M5S con indirizzo web.

Riporta Grillo:

Il cambiamento del simbolo non avverrà immediatamente per questioni burocratiche. Nei prossimi tre mesi le persone con titolarità di utilizzo del logo del MoVimento 5 Stelle riceveranno istruzioni su come comportarsi. Fino ad allora potranno continuare a utilizzare il simbolo del MoVimento 5 Stelle attuale.

Per i problemi sopra indicati verrà depositato un nuovo marchio?

(in copertina foto ANSA/ANGELO CARCONI)