Le Iene e lo scherzo di J-Ax a Fedez: il rapper scoppia in lacrime

di Redazione | 13/03/2017

scherzo fedez iene

Fargli credere che il suo produttore abbia provato a vendere a siti di bagarinaggio online la metà dei biglietti del suo tour e che il manager sia stato però fermato dalla magistratura. Motivo per il quale ai suoi prossimi concerti i palazzetti saranno probabilmente vuoti. È lo scherzo ai danni di Fedez ideato dall’amico J-Ax e organizzato con Le Iene (servizio andato in onda nel corso della puntata di ieri).

LE IENE E LO SCHERZO DI J-AX A FEDEZ

J-Ax e l’inviato de Le Iene Matteo Viviani hanno prodotto documenti fasulli per ‘provare’ una vendita su Internet a prezzo eccessivamente alto sul cosiddetto secondary ticketing di biglietti delle tappe del tour di Fedez e hanno organizzato telefonate di complici per comunicare all’artista delle indagini in corso e del rischio di doversi esibire davanti a spalti semivuoti. Durante le prove in un palazzetto l’avvocato di Fedez ha poi chiamato il rapper per comunicargli di un avviso di sequestro di biglietti del concerto da parte della Questura. Il servizio de Le Iene mostra Fedez che allarmato davanti alle telecamere nascoste (alla presenza di J-Ax e al telefono con la madre) ripete allarmato: «Pare che Clementi (l’organizzatore, ndr) abbia venduto i biglietti al secondary ticketing. Stanno preparando istanza di sequestro. Sono 4 mila biglietti a data, tutti quelli venduti sul secondary ticketing». L’artista è inferocito. «A Clemente spacco la faccia quando lo vedo, lo ammazzo», aggiunge parlando ai suoi collaboratori.

 

 

LEGGI ANCHE > Occidentali’s Karma conquista il mondo: la canzone di Gabbani ascoltata in 30 Paesi

 

M la rabbia di Fedez aumenta all’arrivo delle Iene. Il rapper davanti alle telecamere di Italiauno prova a spiegare di non essere a conoscenza della truffa. «Mi chiama adesso il mio avvocato e mi dice: ‘Hanno sequestrato i biglietti del nostro tour’. Io faccio: ‘Ma come?’ Io scrivo all’organizzatore del concerto: ‘È urgente Clemente, ci ha chiamato la Questura, è stato aperto un fascicolo sul tour, secondary ticketing, ci puoi rispondere per favore?’ In questo momento non mi sta rispondendo…». «Vuoi dire – dive l’Inviato de Le Iene – che sei venuto a conoscenza di questa cosa guardacaso nell momento in cui noi veniamo da te?». «Te lo giuro», è la risposta di Fedez.

FEDEZ IN LACRIME DOPO LO SCHERZO

«Ti assicuro che lo siamo venuti a sapere proprio adesso, come fai ad immaginare che noi siamo in mezzo?», chiede Fedez all’inviato. A quel punto Viviani mostra documenti (fasulli, ovviamente) che proverebbero la vendita da parte dell’organizzatore di migliaia di biglietti ad un prezzo fino a 7 volte superiore a quello originario. «Ti facciamo vedere tutto, non abbiamo incassato tutto, i soldi li ha lui, noi non c’entriamo niente, non troverai niente… Te lo giuro», continua a ripetere Fedez visibilmente sorpreso e scosso dalle informazioni ricevute. Sui documenti falsi prodotti dagli autori dello scherzo si legge anche che la vendita sarebbe avvenuta «in accordo con l’artista…». «La persona che ci ha passato i documenti ci ha detto chi è l’artista in questione, sei tu», incalza Viviani. «Ragazzi, io vi assicuro che in questa cosa non c’entro assolutamente niente e farò di tutto per dimostrarlo. Ne sono sicuro al 100% che non c’entro niente», è il messaggio di Fedez ai fan davanti alla telecamera. L’inviato delle Iene parla di un accusatore. Il cantante chiede un confronto. Viviani a quel punto gli mostra il volto di chi avrebbe denunciato l’imbroglio: è J-Ax, l’amico che è sempre stato al suo fianco dello scherzo. Fedez scoppia in lacrime. «Vaff… Siete delle m… Mi son sentito una m…», dice piangendo. Collaboratori e inviato de Le Iene provano a consolarlo: «È uno scherzo, eravamo tutti d’accordo…». «Non l’ho mai visto piangere così, mai», dice J-Ax.

(Immagini da video de: Le Iene / Mediaset)

TAG: Fedez, J-Ax, Le Iene