San Gennaro, il monito di Sepe: «Basta sangue nelle strade di Napoli»

di Redazione | 19/09/2015

san gennaro napoli cardinale sepe

In occasione delle celebrazioni di San Gennaro, il cardinale Crescenzio Sepe ha lanciato un duro monito alla città di Napoli, straziata dalle faide della Camorra che hanno causato : «Basta sangue nelle strade».

«A NAPOLI C’È LA PIÙ CRUDELE DI TUTTE LE SETI» –

«A Napoli è tuttora presente la più crudele di tutte le seti, ossia la sete del necessario, che è sete di conoscenza e di senso, ma anche mancanza di quell’acqua indispensabile per bagnare i campi vitali che una città dovrebbe offrire ai suoi abitanti» – ha detto il cardinale Sepe durante l’omelia pronunciata durante la messa che ha visto il nuovo miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro. «Ed è così che la sete del necessario – ha detto ancora Sepe – Porta taluni a cercare fonti avvelenate come la violenza e la turpe offerta di un reddito facile».

IL MIRACOLO DI SAN GENNARO –

Il prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro si è ripetuto anche quest’anno, alle 11.22, durante la funzione nel Duomo di Napoli, che custodisce la reliquia del santo. Il miracolo è stato salutato da un lungo applauso da parte dei fedeli che gremivano la cattedrale partenopea.

ANSA / CIRO FUSCO