Roma si candida alle Olimpiadi del 2024: ce la farà?

di Tommaso Caldarelli | 11/09/2015

roma olimpiadi 2024

Roma si candida alle Olimpiadi del 2024: è stata presentata ufficialmente la candidatura olimpica della Capitale d’Italia ai giochi della XXXIII Olimpiadi. Il sindaco Ignazio Marino, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il presidente del Comitato Promotore per Roma 2024 Luca Cordero di Montezemolo e il presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli hanno presentato la candidatura ufficiale questa mattina in Campidoglio; in un contesto in cui le polemiche sul sindaco chirurgo del Partito Democratico sono tutt’altro che tramontate, tenta di partire il treno che porterà la Capitale a conquistare la sfida olimpica, dovendosela contendere con città sulla carta molto meglio attrezzate quali Parigi e Boston.

ROMA SI CANDIDA ALLE OLIMPIADI DEL 2024: CE LA FARA’?

Tutte le persone sedute al tavolo, fra cui l’assessore ai Lavori Pubblici della città Maurizio Pucci, hanno concordato che l’evento sportivo potrà essere prima di tutto un volano per lo sviluppo della città: “Le Olimpiadi del 2024 sono una grande occasione, un volano per lo sviluppo tanto di Roma quanto di ogni città al mondo che si candida a ospitare un grande evento come questo. Un’occasione straordinaria”, ha detto Luca Pancalli. Il principale annuncio della mattinata è stato il luogo dove, nelle intenzioni, dovrà sorgere il Villaggio Olimpico di Roma 2024: l’area, incompiuta, di Tor Vergata. “Collocare il villaggio olimpico nell’area di Tor Vergata dove saranno realizzati nuovi impianti sportivi e completate le strutture esistenti, con un intervento che richiederà un progetto di collegamento con metropolitana tra l’area e il resto della città”, è l’idea della città: completamento delle opere nella zona e nuova stazione della Metropolitana.

LEGGI ANCHE: Olimpiadi 2024, ecco come saranno

L’annuncio della candidatura olimpica di Roma arriva due giorni dopo l’incontro a Palazzo Chigi fra Luca Cordero di Montezemolo, il sindaco Ignazio Marino e il presidente del Consiglio Matteo Renzi; il comunicato del governo ometteva di citare il nome del sindaco di Roma.

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha parlato con Luca Cordero di Montezemolo e Giovanni Malagò ringraziandoli per il grande impegno e la determinazione che stanno mettendo nel sostegno alla candidatura italiana

Una tale dimenticanza veniva vista come l’ennesima “stoccata” del premier al sindaco, nonostante lo stesso Marino a Otto e Mezzo non abbia mancato di ribadire che fra lui e il premier non ci sono frizioni. Il Comitato Olimpico Internazionale, però, analizza a fondo anche la situazione politica della città candidata ospitante prima di dare il disco verde all’assegnazione: e la mancanza di serenità politica in città potrebbe essere proprio la pietra su cui le ambizioni olimpiche della Capitale potrebbero inciampare.

Copertina: Roma Capitale