Pjanic alla Juventus: i bianconeri pagano la clausola rescissoria

di Redazione | 09/06/2016

Pjanic alla Juventus

Pjanic alla Juventus: lascia la Roma.

La trattativa è agli sgoccioli, ma non è chiusa. Miralem Pjanic è a un passo dalla Juventus: la Roma può fare poco, l’assegno c’è e non ha potuto trattare. Fin da inizio maggio la palla è sempre stata nel campo bianconero: 30 milioni e spicci ai giallorossi e la differenza fino ai 38 della clausola al giocatore e al suo entourage. Non è una novità in questo genere di trattative. Le clausole rescissorie hanno sempre un notevole margine per il vincolato e i suoi intermediari: erano 7 milioni per Edinson Cavani, 3 per Ezequiel Lavezzi, circa 4 per Felipe Melo, solo per citare le più famose cessioni con questo metodo. I 30 milioni che potrebbero arrivare dalla recompra madridista di Alvaro Morata – anch’essi in un’unica soluzione – rendono l’operazione quasi indolore per i pentascudettati, a cui comunque non mancano le entrate nell’ennesimo anno pieno di vittorie. Quello che mancherebbe ora è l’accordo totale con il giocatore che lascerebbe a malincuore Roma, pur vedendo con favore la soluzione Juventus. Si tratta su stipendio e rateizzazione dei 7 milioni, ma anche sulle garanzie tecniche.

Ovviamente la notizia non ha mancato di scuotere la parte giallorossa della Capitale. Su Twitter e nei gruppi di tifosi della Roma su Facebook già è esplosa la rabbia nei confronti del presidente Pallotta e nei confronti della società, anche perché proprio il presidente Pallotta, che ieri ha annunciato, insieme al Capitano della Roma, il rinnovo del contratto di Francesco Totti, aveva assicurato che il bosniaco non avrebbe lasciato la Capitale.

fotocopertina: (Photo by Maurizio Borsari/AFLO/ANSA)