Ruba 4 mila euro in “gratta e vinci” e va ad incassare, in altra tabaccheria, la vincita di 110 euro: arrestato

di Redazione | 21/12/2016

Gratta e vinci

Rapina con l’aiuto di due complici “gratta e vinci” in una tabaccheria sicula a Pachino. Una somma di biglietti equivalente a 4 mila euro. Ma come gli agenti siano riusciti a raggiungere il giovane Corrado Busà di 32 anni ha dell’incredibile.

LEGGI ANCHE: «Ti regalo le mie ferie». Il regalo dei colleghi a Michela, mamma di una bimba disabile

PACHINO RUBA GRATTA E VINCI E VA A RISCUOTERE

Due dei gratta e vinci rubati sono risultati vincenti e Busà, senza pensarci su si è presentato in un0altra tabaccheria per riscuotere la vincita di 110 euro. che due sono vincenti e va a riscuotere la vincita, 110 euro, in una tabaccheria della vicina Rosolini. Così la Polizia di Stato di Pachino ha individuato il presunto autore della rapina, Corrado Busà, 32 anni, che è stato fermato con l’accusa di rapina aggravata. La rapina è stata compiuta ieri mattina in una una tabaccheria di Piazza Vittorio Emanuele, da tre persone con il volto travisato, una delle quali era armata di un fucile a canne mozze. Il malvivente, dopo aver minacciato il titolare, si era fatto consegnare 13.000 euro in contanti e i “gratta e vinci”, per poi fuggire. Gli investigatori hanno esteso le indagini agli esercizi commerciali dei paesi vicini ed hanno scoperto che Busà si era recato ad incassare la vincita.