Tempesta Jonas: New York e Washington paralizzate dalla neve. E ci sono 19 morti

di Valentina Spotti | 24/01/2016

new york tempesta neve jonas

New York e Washington fanno la conta delle vittime e dei danni dopo il passaggio della tempesta Jonas, che negli ultimi due giorni ha letteralmente coperto di neve tutta la costa est degli Stati Uniti, paralizzando non soltanto il traffico stradale ma anche quello aereo. Nella mattinata di domenica a New York ha smesso di nevicare, ma la situazione resta critica. E Washington D.C. resta una città chiusa per neve: sulla capitale sono caduti 57 centimetri di neve, rendendo impossibili gli spostamenti.

 

 

 

new york tempesta neve jonas
ANSA/FABIO RUSSOMANDO

New York dopo la tempesta Jonas: LE FOTO

19 VITTIME e MILIONI DI DOLLARI DI DANNI

Più che la neve, il vero rischio è rappresentato dalle temperature, scese di parecchi gradi sotto lo zero: a Washington si sono toccati i -20. Per il momento il bilancio delle vittime è fermo a 19 morti, di cui tre a New York. Secondo le prime stime, la tempesta Jonas avrebbe causato danni per 850 milioni di dollari, se si contano gli stati e le città colpiti, i trasporti fermi e i voli costretti a terra anche dalle forti raffiche di vento che stanno spazzando gli stati più settentrionali della costa orientale degli Stati Uniti.

 

(Photocredit copertina: EPA/MICHAEL REYNOLDS – ANSA)