Miriana Trevisan attacca la difesa di Giuseppe Tornatore a Che tempo che fa

di Redazione | 27/11/2017

Miriana Trevisan

Miriana Trevisan ha risposto in modo severo a Giuseppe Tornatore, che durante la sua partecipazione alla trasmissione Che tempo che fa ha commentato il caso delle presunte molestie che avrebbe commesso secondo la showgirl napoletana nei suoi confronti. Il regista ha affermato, dopo una domanda di Fabio Fazio sul caso, come grazie alla lettura dei giornali e dei siti di informazione abbia scoperto di «essere un mostro».

 

Miriana Trevisan contro Giuseppe Tornatore a Che tempo che fa

 

Giuseppe Tornatore ha spiegato di non aver provato sofferenza o particolare amarezza, visto che ha la coscienza a posto, ma di esser rimasto stupito. Il regista ha criticato la gogna mediatica a cui è stato sottoposto, per colpa della quale è stato definito anche uno stupratore per l’uso fin troppo sciolto delle parole. «È un’esperienza strana, scopri di essere una persona che non sei grazie a certi metodi non rispettosi dei doveri dell’informazione», ha rimarcato Tornatore. Le parole del regista sono state commentate su Twitter da Miriana Trevisan, che in una intervista a Vanity Fair aveva raccontato un episodio di molestia sessuale subita da Giuseppe Tornatore, che l’aveva smentita ma non aveva poi mosso azione legale come annunciato.

 

«Anch’io la mattina dopo mi sono svegliata credendo di essere sbagliata in un mondo che mi voleva convincere di essere nel giusto», ha scritto Miriana Trevisan in risposta alla difesa di Tornatore sul caso effettuata a Che tempo che fa. Un tweet a cui ha prontamente risposto, sostenendo la showgirl, Asia Argento. «Io invece mi sono svegliata il giorno dopo cosciente di essere nel giusto in un mondo completamente sbagliato, pericoloso, terrificante».

LEGGI ANCHE > SUSANNA CECCARDI E LA GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE «ORAMAI FINITA»

Nel thread originato dal tweet di Miriana Trevisan contro Giuseppe Tornatore si è inserito anche il fidanzato Giulio Cavalli. L’attore, scrittore e attivista politico ha rimarcato come il regista non abbia mai querelato la fidanzata nonostante l’accusa definita diffamatoria.

Miriana Trevisan

«Svegliati. Lei ha raccontato un episodio. La denuncia dovrebbe farla lui se ritiene che sia falso. E non l’ha fatta. È difficile da capire? Hai bisogno di un disegnino. Ma infatti è la risposta per tutti quelli che invocano il tribunale. Io racconto un fatto e se qualcuno si sente diffamato mi querela. Funziona così. Nei Paesi che non sono garantisti solo con una parte, no? Tornatore sta promuovendo il suo libro. E sa bene che lì è in ambiente protetto. Come tutti i potenti».

Foto copertina: ANSA