MILAN-JUVENTUS: la finale è un testacoda

di Giordano Giusti | 21/05/2016

MILAN-JUVENTUS

MILAN-JUVENTUS

Quanto è lontana Manchester. Sono passati quasi tredici anni esatti dalla notte che vide affrontarsi Milan e Juventus in una finale di Champions League: e sembrano un’eternità. Perché il nostro calcio è mutato, perché in Europa siamo continuamente asfaltati dalle spagnole, dalle tedesche e dalle inglesi e perché, se i bianconeri sono ancora lì tra le grandi del continente, i rossoneri arrancano e hanno perso tanto, tantissimo del loro carisma, del loro fascino. Quel 28 maggio 2003 Brocchi rimase in panchina per tutti i 120 minuti più rigori ma poi corse con il resto dei compagni ad abbracciare Shevchenko che aveva appena spiazzato Buffon e salì sul podio con capitan Maldini, coppa in mano. Oggi molto è cambiato ma c’è sempre un trofeo di mezzo, meno ambizioso, spesso snobbato, ora diventato cruciale visto che vale anche un posto in Europa League: «Il momento è difficile: siamo alla fine di questo breve percorso e la speranza è di togliersi una soddisfazione. Questa finale è importantissima, spero possa dare uno scossone a tutti: è l’occasione giusta per tirare fuori cosa abbiamo dentro» spiega il tecnico il cui futuro a Milanello è appeso a un filo, quello tenuto in mano dal presidente Berlusconi che ha arringato la squadra giovedì ma che probabilmente stasera non sarà all’Olimpico. Sul fronte bianconero regna serenità, il pronostico parla chiaro e un occhio e mezzo è già al mercato: «I valori stanno a zero in una finale» prova a tenere alta l’attenzione Allegri, che nel 2003 faceva ancora il centrocampista e giocava nell’Aglianese – «Di assuefazione non ce n’è se no rimanevamo a casa. Il Milan, indipendentemente da come giocherà, avrà una reazione, sarà agguerrito e dovremo prestare attenzione. Dovremo giocare una grande partita». Imponenti le misure di sicurezza, calcio d’inizio alle 20,45, arbitra Rocchi.

LEGGI > Finale Coppa Italia: Lorenzo Fragola canterà l’Inno di Mameli

MILAN-JUVENTUS FORMAZIONI

MILAN (4-3-3) Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Poli, Montolivo, Kucka; Honda, Bacca, Bonaventura

JUVENTUS (3-5-2) Neto; Rugani, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Asamoah, Hernanes, Pogba, Evra; Mandzukic, Dybala

MILAN-JUVENTUS DIRETTA STREAMING

La partita tra rossoneri e bianconeri viola avrà inizio alle 20,45 e sarà visibile soltanto su Rai 1. È ovviamente possibile seguire il match anche tramite lo streaming disponibile sul sito del primo canale dell’emittente di Viale Mazzini. Possibile anche ascoltare la diretta radio di Milan-Juventus tramite la diretta live di Rai Radio 1 e le voci di Tutto il calcio minuto per minuto

LEGGI > Biglietti finale Coppa Italia 2016 Milan-Juventus: i prezzi e dove comprarli

MILAN-JUVENTUS DIRETTA

Su Giornalettismo potrete seguire la diretta commentata della partita tra Milan e Juventus.

Photocredit copertina Marco Luzzani/Getty Images