Puglia, Emiliano sceglie la compagna come portavoce

di Redazione | 30/06/2015

Il neogovernatore della Regione Puglia Michele Emiliano ha nominato come sua portavoce la compagna Elena Laterza. Laureata in Scienze politiche, meno di 40 anni di età, Laterza segue Emiliano dal 2004, da quando il magistrato ha deciso di dedicarsi alla politica scendendo in pista per diventare sindaco di Bari (città che ha amministrato per due mandati). È dunque l’ombra del sindaco (ora presidente di Regione) da circa dieci anni. La sua nomina sembra ora destinata a sollevare una polemica politica. Scrive Lello Parisi su Repubblica:

La “promossa” percepirà tra i 90mila e i 140mila euro (lordi) ogni anno. Sono i compensi dei tre predecessori: uno dell’ex forzista Raffaele Fitto e altri due arruolati dal leader di Sel, Nichi Vendola. La stessa Laterza fa sapere che «il mio lavoro è sotto gli occhi di tutti. Non ho intenzione di buttare a mare la mia vita professionale». Non per questo l’operazione passa in silenzio attraverso le forche caudine di un’assemblea destinata a essere inevitabilmente agguerrita. È la capofila del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia ad accendere, sia pure con garbo, la polemica: «Quella di Emiliano è una scelta inopportuna. Legalmente ineccepibile, ma abbastanza inopportuna. Per quanto ci riguarda, abbiamo stabilito di non assumere come collaboratori del gruppo consiliare né parenti né gente a cui siamo legati sentimentalmente».

(Foto di copertina: Ansa / Luca Turi)