«Si è svegliato e ha interagito»: torna dal coma Michael Schumacher

di Maddalena Balacco | 16/06/2014

Michael Schumacher si sarebbe svegliato dal coma: lo rivela la Bild, secondo la quale ci sarebbe anche un comunicato ufficiale della manager Sabine Kehm:

 

Michael hat das CHU Grenoble verlassen, um seine lange Phase der Rehabilitation fortzusetzen. Er ist nicht mehr im Koma.
Seine Familie möchte sich ausdrücklich bei allen behandelnden Ärzten, Pflegern, Schwestern und Therapeuten in Grenoble ebenso wie bei den Ersthelfern am Unfallort bedanken, die in diesen ersten Monaten hervorragende Arbeit geleistet haben.
Der Dank der Familie gilt auch all den Menschen, die Michael so viele gute Wünsche gesendet haben. Sie haben ihm sicher geholfen.
Für die Zukunft bitten wir um Verständnis, dass seine weitere Rehabilitation außerhalb der Öffentlichkeit erfolgen soll.

 

MICHAEL SCHUMACHER È FUORI DAL COMA: Ecco quanto si legge nella dichiarazione ufficiale: “Michael Schumacher ha lasciato l’ospedale di Grenoble, per proseguire la sua lunfa fase di riabilitazione. Non è più in coma. La sua famiglia vuole prima di tutto ringraziare i medici, gli infermieri, le suore e i terapeuti di Grenoble così chi l’ha soccorso dopo l’incidente sugli sci, per il lavoro eccezionale fatto in questi mesi. Il ringraziamento della famiglia va anche a tutte le persone, che hanno inviato così tanti auguri e incoraggiamenti a Michael , che lo hanno sicuramente aiutato. Per il futuro chiediamo comprensione, visto che la sua ulteriore riabilitazione dovrà svolgersi al di fuori dell’attenzione pubblica”.

 

F1 Grand Prix of Belgium - Practice

 

MICHAEL SCHUMACHER HA APERTO GLI OCCHI – Il quotidiano tedesco riporta che gli occhi del campione sono aperti e che Michael Schumacher è in grado di comunicare con l’ambiente circostante, soprattutto con sua moglia Corinna. Le sue condizioni sembrano essere abbastanza stabili, per questo motivo si è deciso di lasciargli abbandonare la struttura di Grenoble che l’ha ospitato in seguito all’incidente dello scorso 29 dicembre 2013, sulle Alpi francesi, a Meribel, quando Il Michalel Schumacher  è andato in fuori pista per soccorrere la figlia di un amico e per questo ha dovuto fare circa 20 metri nella neve fresca tra le piste “Biche” e “Mauduit”. Tra le 10.50 e le 11.00 è accaduto il peggio. Schumacher aveva preso un masso nascosto dalla neve con uno sci perdendo il controllo e andando a sbattere la testa contro una roccia. Per il resto, nessuna novità sulle condizioni del 45 enne 7 volte campione del mondo. Le ultime risalivano ad aprile, quando la Kehm ha parlato di “piccoli progressi che logicamente ci rendono felici e ci danno molte speranze”. Un paio di settimane prima la manager di Michael Schumacher aveva rivelato come l’ex pilota avesse cominciato a mostrare «momenti di coscienza e risveglio». Ora non resta che aspettare.

 

LEGGI ANCHE: «Michael Schumacher è caduto per soccorrere una bambina»

 

MICHAEL SCHUMACHER, IL RISVEGLIO – Su Twitter l’attaccante tedesco Lokas Podolski ha augurato a Michael Schumacher di riprendersi presto: “Che notizia fantastica! Guarisci presto Schumi! Sono tato così contento e felice quando ho saputo di questa notizia!”. Nei giorni scorsi Podolski, nel corso di una conferenza stampa, aveva detto “Voglio salutare un buon amico che purtroppo e suo malgrado non può stare qui. E’ Michael Schumacher. Lui è pazzo per il calcio come tutti noi”.

 

 

MICHAEL SCHUMACHER, TWITTER IN FESTA – Sono in molti gli utenti di Twitter che appresa la notizia hanno commentato il risveglio di Michael Schumacher, avvenuto giusto in tempo per consentirgli di vedere la sua Germania scontrarsi con il Portogallo.