Malaria, ci è cascata anche Michaela Biancofiore: «Zanzara portata sui barconi dei migranti»

di Gianmichele Laino | 05/09/2017

malaria migranti Biancofiore

Dopo che centinaia di utenti dei social network avevano accusato i migranti di aver portato in Italia la malaria (con la complicità di Laura Boldrini) e dopo che l’esponente della Lega Nord Toni Iwobi aveva chiesto al governo di «chiudere ermeticamente le frontiere per evitare il contagio attraverso presunti profughi», tocca anche a Michaela Biancofiore lanciarsi in una vera e propria tirata contro i migranti a causa della morte per malaria di Sofia Zago, la bambina di 4 anni deceduta nelle scorse ore presso gli Ospedali Civili di Brescia.

LEGGI ANCHE > La malaria in Italia colpa della Boldrini e dei suoi amici immigrati

LEGGI ANCHE > Malaria, le parole del leghista Tony Iwobi

MALARIA MIGRANTI BIANCOFIORE, LE DICHIARAZIONI DELLA DEPUTATA DI FORZA ITALIA

La deputata e coordinatrice regionale di Forza Italia del Trentino Alto Adige ha dichiarato: «Che l’approdo massiccio di persone provenienti da Paesi africani nei quali alcune malattie debellate da tempo secondo l’Oms a livello europeo, si stiano rimanifestando in maniera rilevante in Italia, è più che un sospetto e forse anche per questo il Ministero della Sanità è corso ai ripari con l’obbligo delle plurime vaccinazioni a scuola».

MALARIA MIGRANTI BIANCOFIORE: «CAPIRE CHE LEGAMI CI SONO TRA MALATTIA E SBARCHI»

Ma la deputata di Forza Italia, nel corso della sua dichiarazione, è riuscita a essere anche più esplicita: «Voglio annunciare un’interrogazione al ministro Beatrice Lorenzin – ha spiegato la Biancofiore – per capire come sia potuto avvenire il contagio della bambina se non per mezzo di una zanzara evidentemente approdata in Italia attraverso i milioni di sbarchi degli ultimi mesi, considerando che le specie nocive sono tradizionali solo dell’Africa Sub-Sahariana, dell’Asia o dei paesi più sperduti dell’America centro meridionale».

Pertanto, la Biancofiore chiederà se negli ospedali verrà avviata una profilassi e una disinfestazione mirata e se il governo intenderà portare avanti delle ricerche per capire che tipo di legame possa esserci tra gli sbarchi dei migranti e la diffusione di malattie come la malaria nel nostro Paese.