«Malagrotta è come la Terra dei Fuochi»

di Redazione | 02/02/2014

«Malagrotta è come la Terra dei Fuochi: è emergenza nazionale». Non usa mezzi termini il deputato del Movimento 5 Stelle, Stefano Vignaroli, per commentare le immagini di siringhe, sacche che perdono sangue, garze e materiale medico sparsi sui terreni accanto ad uno dei termovalorizzatori di Roma, nella zona ovest della Capitale. Foto e filmati del degrado causato dall’ondata di maltempo che sta flagellando la Capitale ormai da due giorni hanno fatto il giro del web in pochissimo tempo, rimbalzando sulle cronache locali e nazionali. Immediata la replica dell’Ama, la municipalizzata per la raccolta dei rifiuti: il deposito si e’ allagato, dicono, ma senza disperdere nulla nelle campagne adiacenti.

 malagrotta stefano vignaroli

MALAGROTTA: I SEQUESTRI – La Polizia Municipale ha sequestrato alcuni terreni nella zona di Malagrotta, dove l’ondata di maltempo ha causato lo sversamento di idrocarburi e rifiuti. La conferma arriva dall’assessore all’Ambiente del comune di Roma, Estella Marino, che oggi ha effettuato un sopralluogo nella zona insieme con i comandanti dei Gruppi XI e XII della Polizia Locale, i presidenti dei Municipi XI e XII e l’Arpa. “La Polizia Locale di Roma Capitale – scrive l’assessore – ha disposto il sequestro delle aree nella zona di via di Ponte Malnome, dove, a seguito dell’ondata che ha interessato lo stabilimento Ama e la vicina raffineria, si e’ verificato il versamento di idrocarburi e di alcuni rifiuti”.

MALAGROTTA E I VIDEO DI STEFANO VIGNAROLI – Sacche che perdono sangue, siringhe sporche, garze, bidoni ed altri oggetti irriconoscibili che galleggiano sull’acqua o depositati tra i campi coltivati. E’ quanto si vede nelle fotografie e nei video realizzati dal deputato del MoVimento 5 Stelle Stefano Vignaroli entrato nella discarica di Malagrotta alle porte di Roma per “documentare il disastro ambientale in corso dopo la pioggia”. “Le immagini – spiega il parlamentare ‘cinque stelle’ – mostrano i rifiuti speciali e pericolosi che sono stati abbandonati in strada nei pressi dell’inceneritore speciale. Si capisce che sono stati trasportati dall’acqua sui campi coltivati. Si dovra’ buttare tutto”.

FOTOGRAFIE E VIDEO – Si tratta di una decina di fotografie e di alcuni video che lo stesso deputato ed un gruppo di cittadini stanno realizzando nei pressi della discarica. Nei video si vede anche il fiumiciattolo di acqua piovana che raggiunge dei canali di scorrimento per riversarsi in un canale che poi sfocia nel Tevere. Altre immagini mostrano una coltre di petrolio, portata dall’acqua, che ricopre campi e coltivazioni. In alcuni video compare lo stesso Vignaroli mentre illustra le riprese. Alle sue spalle sono riconoscibili alcuni camion della nettezza urbana.

LA NOTA DELL’AMA – “La situazione all’interno dello stabilimento e’ tornata alla normalita'”, rassicura in serata l’Ama, spiegando che il personale ha proceduto alla pulizia e all’igienizzazione dell’impianto. La denuncia del parlamentare pentastellato ha subito messo in allerta il Campidoglio, che nel pomeriggio ha organizzato un sopralluogo nell’impianto con l’assessore all’Ambiente, Estella Marino, accompagnata dall’Arpa, dai comandanti dei due gruppi della polizia locale della zona e dai minisindaci dei quartieri limitrofi. “La situazione di Malagrotta ci preoccupa – ammette il vicesindaco, Luigi Nieri -, anche dal punto di vista sanitario”. (ANSA)