La vera storia del selfie della donna ottantenne dopo l’incidente in macchina

di Redazione | 30/06/2014

Los Angeles: l’immagine di Benjamin e Elizabeth Neufeld la scorsa settimana ha fatto il giro del mondo: Benjamin si trova davanti a un’auto rovesciata al cui interno vi è la moglie Elizabeth ancora seduta ed entrambi appaiono sorridenti davanti ai fotografi. Ben – così chiamano tutti l’anziano uomo – racconta la storia di quella foto.

Foto: RMG News
Foto: RMG News

Leggi anche: Scoppia la mania dei selfie con Angela Merkel

L’INCIDENTE – Riporta Blick: «Mi trovavo in casa e ho sentito un rumore provenire dall’esterno. Ho visto che vi erano delle persone che guardavano qualcosa, quindi sono andato a controllare. Ero molto preoccupato. Si trattava di mia moglie che sedeva nell’auto e parlava con le persone radunate intorno a lei, così mi sono unito alla conversazione. Non c’era molto da fare», racconta l’uomo. Ancora più sorprendente è stata la reazione di Elizabeth, la quale ha chiesto al marito la sua borsetta. Per cosa? Secondo i media americani per scattare un selfie, anche se Ben non pensa sia andata così: «Sono sicuro che non le sarebbe mai passato per la testa di scattare una foto in una situazione del genere».

(Photocredit: Rmg news)