La strana “guerra” di Pescara all’Islanda per colpa di un calciatore

di Maghdi Abo Abia | 10/06/2015

I tifosi del Pescara hanno dichiarato guerra all’Islanda. Il motivo? La nazionale del paese scandinavo sta preparando la sfida di qualificazione a Euro 2016 che si giocherà il 12 giugno a Reykjavik contro la Repubblica Ceca e per questo ha convocato Birkir Bjarnason, uno dei giocatori più forti del Pescara che si è trovato senza un elemento prezioso nella finale di ritorno dei play off di Serie B contro il Bologna. Ne è nato un aspro confronto sui social tra i tifosi pescaresi e la cittadinanza islandese.

Pescara Islanda Bjarnason
(ALAIN GROSCLAUDE/AFP/Getty Images)

SFIDA TRA PESCARA E ISLANDA PER BIRKIR BJARNASON –

Il Pescara doveva vincere per salire in Serie A. Invece il pari al Dall’Ara per 1-1 ha premiato il Bologna, con i pescaresi che recriminano per la traversa di Melchiorri a fine partita e per l’assenza di Birkir Bjarnason. E se nel caso della traversa ce la si può prendere solo col fato, allora i tifosi in rete se la sono presa con l’Islanda. Islanda che dal canto suo è chiamata a preparare un incontro vitale per le speranze degli isolani di qualificarsi a Euro 2016. Gli islandesi sono secondi a 12 punti nel Girone A, a un punto di distanza dalla Repubblica Ceca. Per questo il Ct Lars Lagerback ha convocato i migliori giocatori islandesi al momento, tra cui appunto Birkir Bjarnason che ha risposto “presente” mentre la società aveva chiesto alla federazione islandese di poter liberare il giocatore subito dopo i play off.

 

LEGGI ANCHE: BOLOGNA-PESCARA 1-1: il Bologna torna in Serie A

 

SFIDA TRA PESCARA E ISLANDA: LA RABBIA DEI TIFOSI –

Niente da fare. Bjarnason parte, il Pescara pareggia per 1-1 e resta in Serie B perdendo la serie A sul campo. E questo è ciò che è successo sulla pagina Facebook della federazione calcistica islandese (Knattspyrnusamband Íslands), tra insulti in pescarese e risposte in islandese:

SFIDA TRA PESCARA E ISLANDA, LA REAZIONE DELLA STAMPA ISLANDESE –

Anche la stampa islandese affronta la questione. Tra loro anche la tv di stato, la RUV (Ríkisútvarpið) con i locali che si sono dichiarati sorpresi dalla mole di commenti e dai messaggi privati ricevuti, a riprova di quanto sia importante il calcio in Italia. Allo stesso tempo hanno ribadito la correttezza del loro comportamento, conforme alle regole internazionali sulle convocazioni.

SFIDA TRA PESCARA E ISLANDA, PESCARA IN B, ISLANDA A EURO 2016?

Ora la Serie B è finita e l’Islanda deve solo concentrarsi sulla sfida contro la Repubblica Ceca. I tifosi pescaresi nei loro commenti hanno auspicato la sconfitta degli scandinavi. Gli islandesi però con una vittoria sarebbero quasi certi della qualificazione a Euro 2016. Ma andrebbe bene anche un pari. La Repubblica Ceca all’andata ha vinto per 2-1 ma in trasferta non sembra così irresistibile. Di contro l’Islanda in casa è una forza, lo dimostra il 2-0 sull’Olanda. Inoltre l’Islanda giocherà tre delle ultime cinque partite in casa contro Repubbica Ceca, Kazakistan e Lettonia con le uniche trasferte in Olanda e Turchia. Con cinque punti di vantaggio sugli olandesi e sette sui turchi e la qualificazione diretta per le prime due del girone, l’Islanda rischia davvero di giocare l’Europeo 2016. Il Pescara ha invece una sola certezza. Sarà Serie B anche l’anno prossimo. (Photocredit copertina MICHEL KRAKOWSKI/AFP/Getty Images)