Kuwait, attentato in una moschea, 16 morti e 50 feriti

di Redazione | 26/06/2015

Kuwait attentato

Kuwait City, un kamikaze si è fatto esplodere questa mattina nella moschea sciita Imam al-Sadiq nel centro della città. Al momento il bilancio è di 16 morti e 50 feriti ma sembra destinato ad aumentare, visto che il luogo di culto era pieno di fedeli in preghiera nel secondo venerdì di Ramadan.

Kuwait attentato
Ansa/EPA/RAED QUTENA ALTERNATIVE

 

LEGGI ANCHE: Attentato «ISIS» a uno stabilimento Air Products a Saint-Quentin-Fallavier, in Francia

 

KUWAIT, L’ATTACCO DELL’ISIS CONTRO IL “TEMPIO DEI NEGAZIONISTI”

 

L’attentato è stato rivendicato dallo Stato Islamico che ha voluto attaccare così quello che è stato definito un “tempio di negazionisti”. Gli sciiti rappresentano il 30 per cento circa del milione e trecentomila abitanti del Kuwait. Il governo si è riunito per una riunione d’emergenza. L’attentatore secondo i messaggi comparsi nei social network si chiamerebbe Abu Suleiman al-Muwahed. Si tratta dell’ultimo di una serie di attacchi contro moschee sciite ma è la prima volta che questo accade in Kuwait.

TAG: ISIS