Il pizzino di Matteo Renzi a Di Maio

di Redazione | 25/02/2014

In Aula alla Camera girano “pizzini” durante il dibattito sul programma di Matteo Renzi. Il presidente del Consiglio ha mandato con un commesso un bigliettino a Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera ed esponente di M5S, il gruppo a cui appartiene Andrea Colletti che lo ha duramente criticato poco fa in Aula durante il dibattito.

IL PIZZINO DI MATTEO RENZI A DI MAIO
– Ha anche un ‘pizzino’ di risposta il bigliettino inviato da Matteo Renzi al vicepresidente della Camera e deputato M5s Luigi Di Maio. Una replica che, nella sostanza, suonerebbe come un “Matteo, ma che ti aspettavi?”. Il biglietto inviato dal premier, secondo quanto si apprende, sarebbe infatti una richiesta di chiarimento sulle proteste in Aula. Che, a detta dei Cinque Stelle, sarebbe a sua volta frutto di un ‘misunderstanding’ circa la facoltà che avrebbe avuto o meno la deputata di Forza Italia Renata Polverini di avvicinarsi ai banchi del governo per un saluto al premier.

LEGGI ANCHE: Carlo Sibilia e Renzi come se fosse Antani

COSA AVEVA DETTO COLLETTI –
“Lei qui e’ un abusivo, entrato con una manovra di Palazzo dopo aver accoltellato il suo compagno di partito. Lei e’ ancora piu’ bravo di Berlusconi, un vero venditore di pentole. Il Giorgio Mastrota” della politica: così il deputato M5S Andrea Colletti parlando in Aula durante il dibattito sulla fiducia al governo si era rivolto al presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Noi – aggiungeva – abbiamo un vero rispetto delle Istituzioni, che voi non potete rappresentare invece”. In ogni caso, Di Maio su Facebook spiega che a breve i pizzini verranno pubblicati:

matteo renzi luigi di maio pizzino