Grottaminarda, nascondeva il cadavere del padre in casa per intascare la pensione

di Donato De Sena | 02/09/2017

grottaminarda

Un uomo di 47 anni ha custodito in casa per oltre un mese il cadavere del padre 77enne per, come sostengono i carabinieri, continuare ad intascare la sua pensione. È accaduto a Grottaminarda, comune di circa 8mila abitanti della provincia di Avellino. I militari che hanno scoperto il corpo senza vita sono stati allertati dai vicini a causa del cattivo odore che da giorni si avvertiva nelle palazzine popolari di via Papa Giovanni XXIII. Il pensionato deceduto viveva insieme al figlio.

 

LEGGI ANCHE > La disabile 15enne segregata in casa tra i rifiuti

 

GROTTAMINARDA, NASCONDEVA UN CADAVERE PER INTASCARE LA PENSIONE

Dopo aver abbattuto la porta d’ingresso, i militari hanno trovato sul letto il cadavere in decomposizione. Per tenere nascosta il più a lungo possibile il decesso del padre, il 47enne aveva di fatto sigillato l’abitazione. All’interno della casa quotidianamente spargeva poi varichina e deodoranti. Tutto ciò non è bastato per nascondere il cattivo odore che ha fatto lanciare l’allarme. Il corpo del pensionato (ad un primo esame esterno si presume l’uomo sia deceduto per cause naturali) è stato trasferito nell’obitorio dell’ospedale di Benevento a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(Foto da archivio Ansa)

TAG: Avellino