Quali Paesi rischiano di lasciare l’Euro? La lista dei bookmaker

di Donato De Sena | 14/07/2015

grecia

Se il destino della Grecia dipendesse dai bookmaker ci sarebbero pochi dubbi: il paese ellenico resterebbe nell’Euro. Le quote delle società di scommesse straniere che consentono di effettuare puntate sul futuro di Atene attribuiscono infatti una quota bassa alla permanenza della moneta unica e una quota (ovviamente) nettamente più alta all’abbandono dell’eurozona. A rivelarlo è il sito Oddschecker, che confronta le quote delle diverse agenzie.

BOOKMAKER, GREXIT NEL 2015 A 7.00/7,46 –

Ebbene, la permanenza nell’Euro della Grecia nel 2015 viene pagata ad 1.08 da William Hill, a 1.12 da Paddy Power e a 1.13 da Betfair. Per ogni euro scommesso si otterrebbe in caso di vincita un guadagno di 8-13 centesimi. L’uscita di Atene dalla moneta unica entro la fine di quest’anno viene invece quotata a 5,00 da Paddy Power, a 7,00 da William Hill e a 7.46 da Betfair. Per ogni euro puntato si porterebbe a casa in caso di successo una vincita di almeno 7 euro.

Ma interessanti sono poi le quote di Paddy Power sul paese che per primo (senz tener conto però della Grecia) abbandonerà la moneta unica. Dopo Atene, in vetta alla lista dei paesi che rischiano l’uscita dall’Euro c’è Cipro, quotato a 5,00, seguito da Malta, 6,00, Lettonia, 7,00, Slovenia, 750, Estonia, 8,00, e Lituania. Nella lista del bookmaker l’Italia è 12esima, quotata a 17,00, alle spalle di Irlanda, 12,00, e Portogallo, 14,00. I paesi più saldamente ancorati alla moneta unica sono la Germania, 51,00, e Lussemburgo, Francia e Belgio, tutti quotati a 26,00.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit: Epa / Oliver Hoslet)

TAG: Grecia