Offese ai giornalisti, Mentana sfida Grillo: «Invece di sparare nel mucchio dica cosa non va» | VIDEO

di Redazione | 20/09/2017

enrico mentana

«Abbiamo responsabilità anche ai sensi di legge, vorrei ricordarlo senza polemica a Grillo e a tutti quanti. Noi siamo responsabili, chi dirige un telegiornale lo è in termini anche di legge oltre che eticamente, nei confronti dei telespettatori». Ha risposto così ieri sera Enrico Mentana a Beppe Grillo, commentando in diretta tv le parole offensive che il capo politico del Movimento 5 Stelle aveva rivolto ai giornalisti, all’uscita dall’hotel Forum a Roma.

 

LEGGI ANCHE > Grillo attacca i giornalisti sotto all’Hotel Forum di Roma: «Vi mangerei solo per vomitarvi»

 

BEPPE GRILLO AI GIORNALISTI: «VI MANGEREI TUTTI PER IL GUSTO DI VOMITARVI»

«Vi mangerei tutti, vi mangerei tutti per il gusto di vomitarvi», sono state le parole di Grillo ai cronisti che lo aspettavano all’uscita dall’albergo. «Un minimo di vergogna voi – ha chiesto il leader M5S – la percepite per il mestiere che fate, sì o no? O il vostro lavoro da 10 euro al pezzo giustifica tutto questo che state facendo, specialmente in questa città, sulla realtà delle cose? Vi ponete un minimo di responsabilità di quello che mandate in onda sui giornali e in televisione?».

 

Guarda il video dal minuto 14:

ENRICO MENTANA: «BEPPE GRILLO NON SPARI NEL MUCCHIO»

Il direttore del Tg La7, nel corso dell’edizione delle 20 del telegiornale, al termine di un servizio sul Movimento 5 Stelle, ha affermato: «Invece di sparare nel mucchio indichi Grillo, e con lui tutti gli altri, tutti gli altri partiti o movimenti che quotidianamente attaccano la televisione o singoli programmi, cosa c’è che non va. Il problema è che siamo noi che dobbiamo parlare di loro. Questa è la democrazia: l’informazione che parla dei poteri». Una vera e propria frecciata. «Piaccia o non piaccia, le forze politiche, soprattutto quelle preminenti, sono dei poteri», ha concluso Mentana.

(Immagine di copertina da video dell’edizione del Tg La7 di martedì 19 settembre)