Vaccini, Emiliano attacca la legge: «Sta seminando il panico»

di Redazione | 29/08/2017

Emiliano vaccini

Attacco con (piccola) gaffe. Il governatore della Puglia Michele Emiliano, nel corso di un incontro presso l’assessorato alla Sanità di Bari con le famiglie contrarie all’obbligo vaccinale, ha voluto esprimere la sua posizione circa la legge Lorenzin. E lo ha definito un «provvedimento che sta seminando il panico, creando sospetti e reazioni negative». Inoltre, l’esponente del Partito Democratico ha sottolineato come sia stato un «grave errore portare le vaccinazioni obbligatorie da 3 a 10». Una inesattezza, dal momento che i vaccini obbligatori – prima della legge Lorenzin – erano quattro.

LEGGI ANCHE > Roberto Burioni basta l’autista del bus Atac con la scritta contro i vaccini

EMILIANO VACCINI, L’ATTACCO DEL GOVERNATORE DELLA PUGLIA

La sostanza, tuttavia, cambia poco. Emiliano ha ribadito il fatto di essere favorevole alle vaccinazioni e che la Regione Puglia è stata sempre particolarmente virtuosa nel rispondere agli obblighi previsti dalla legge precedente (quella sui 4 vaccini, appunto). Tuttavia, ha criticato il metodo utilizzato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin per estendere questi obblighi: «L’estensione delle vaccinazioni obbligatorie e il rafforzamento delle sanzioni in caso di inottemperanza – ha detto Emiliano – come unico mezzo per far risalire il numero dei bambini vaccinati in Italia è secondo noi un errore che non considera l’elevato tasso di sfiducia dei cittadini nei confronti della politica».

EMILIANO VACCINI, LEGGE LORENZIN EFFETTO BOOMERANG

Inoltre, durante l’incontro, Emiliano ha sottolineato come la Puglia – dove l’obbligo vaccinale con la precedente legislazione ha sempre raggiunto coperture più che sufficienti – sta registrando un calo della propensione a vaccinarsi: «Ciò che prima era normale e ben accetto dalle famiglie – ha continuato Emiliano -, oggi, a causa di una legge che sottopone i cittadini a sanzioni come la non iscrizione a scuola o multe in denaro, sta provocando l’effetto contrario».

L’incontro con le famiglie contrarie alla legge sui vaccini, in ogni caso, è stata l’occasione per illustrare tutti i passaggi che i genitori devono affrontare per affrontare la novità delle vaccinazioni obbligatorie, cercando di minimizzare i disagi.

(FOTO da pagina Facebook Michele Emiliano)